Sprint Cup – Joey Logano si porta a casa 1 milione di dollari

13266033_1161573343907595_1351748886305305109_n

Nonostante un violento acquazzone poche ore prima la gara, alla fine la Sprint All-Star Race si è disputata, dandoci come vincitore dell’edizione 2016 Joey Logano che si porta a casa così la bellezza di un milione di dollari. Il pilota del Penske Racing al termine dei 113 giri, divisi in tre segmenti, due da cento giri e uno da tredici, ha preceduto al traguardo il suo compagno di squadra Brad Keselowski e Dale Earnhardt Jr.

Logano, però, ha dovuto sudare e non poco per guadagnarsi la vittoria che arrivata al termine di una dura battaglia con la sorpresa dell’intera giornata, Kyle Larson, qualificatosi alla All-Star Race tramite lo Sprint Showdown, e capace di dare filo da torcere ai migliori. Purtroppo il giovanissimo pilota del Chip Ganassi Racing si è dovuto arrendere a meno di due tornate dal termine, dopo aver toccato il muro e aver danneggiato pesantemente la vettura, concludendo così 16esimo.

 

Logano ha conquistato la sua prima All-Star Race al suo sesto tentativo, dopo essere finito secondo nell’edizione del 2013, inoltre, il Penske Racing con la sua doppietta stabilisce la prima volta che lo stesso team piazza due vetture nelle prime due posizioni al termine della gara.

Come già detto, la corsa si è svolta sulla distanza di 113 tornate, divisi in tre segmenti, il primo dei quali è andato via piuttosto liscio, da segnalare solamente lo spin di Jamie McMurray a cinque giri dal termine, il secondo è stato il segmento più movimentato dove si è verificato anche l’incidente più di rilievo della serata che ha visto coinvolti protagonisti come Matt Kenseth, Kasey Kahne e Tony Stewart che, nell’intervista dopo l’incidente, non le ha mandate a dire affermando che il formato voluto dalla NASCAR per quest’anno a “Smoke” non è proprio piaciuto. Stewart ha corso per l’ultima volta la All-Star Race non concludendo come aveva sperato.

 

Carl Edwards ha tagliato il traguardo in quarta piazza davanti a Kurt Busch, Chase Elliott, vincitore dello Sprint Fan Vote, Ryan Blaney, autore di un ottimo weekend, Greg Biffle, Denny Hamlin e Kyle Busch, protagonista dei primi due segmenti, ma sfortunato nel sorteggio a cavallo tra il secondo e terzo segmento che lo ha visto fuori tra quelli che potevano sostare e cambiare pneumatici assieme a Jimmie Johnson che ha concluso ancora più nelle retrovie, in 12esima piazza.

La Sprint Cup Series torna in pista il prossimo weeekend sempre al Charlotte Motor Speedway per il classico del Memorial Day weekend, la Coca-Cola 600, la gara più lunga della stagione.

Federico Floccari