Sprint Cup – Kyle Busch raddoppia, Gibbs sugli scudi

SPARTA, KY - JULY 11:  Kyle Busch, driver of the #18 M&M's Crispy Toyota, leads a pack of cars during the NASCAR Sprint Cup Series Quaker State 400 presented by Advance Auto Parts at Kentucky Speedway on July 11, 2015 in Sparta, Kentucky.  (Photo by Sean Gardner/NASCAR via Getty Images)
SPARTA, KY – JULY 11: Kyle Busch, driver of the #18 M&M’s Crispy Toyota, leads a pack of cars during the NASCAR Sprint Cup Series Quaker State 400 presented by Advance Auto Parts at Kentucky Speedway on July 11, 2015 in Sparta, Kentucky. (Photo by Sean Gardner/NASCAR via Getty Images)

Kyle Busch ha riacceso le sue speranze di entrare a far parte della Chase For The Cup 2015 con la seconda vittoria in tre gare, andando a imporsi al Kentucky Speedway al termine di una performance maiuscola di tutto il Joe Gibbs Racing nella gara di debutto – positivo – del nuovo pacchetto aerodinamico a ridotta downforce, voluto dalla NASCAR per vivacizzare lo spettacolo.

Decisamente il più in palla della serata, come testimoniano i 163 giri in testa totali, Busch ha avuto ragione di Joey Logano al termine di un bel duello a suon di incroci di traiettorie, avvenuto a una ventina di giri dalla bandiera a scacchi, per cogliere la 31esima vittoria della sua carriera e rilanciare le sue ambizioni di ingresso nella Chase.

“Quando l’ho raggiunto, si è spostato all’esterno e ha cercato di bloccarmi. Con il vecchio pacchetto aerodinamico, sarei stato costretto a restargli dietro. Invece mi sono buttato all’interno e sono riuscito ad affiancarlo,” ha detto il vincitore. “Ci siamo scambiati la leadership un paio di volte. Credo sia stato bello da vedere. Un enorme grazie va ad Adam Stevens e ai ragazzi che hanno preparato questa macchina fantastica.”

Con il secondo posto, Logano ha spezzato il dominio del Joe Gibbs Racing, che ha comunque piazzato tutte e quattro le sue Toyota Camry in top-5, stabilendo un record per il team. Denny Hamlin, Matt Kenseth e Carl Edwards hanno chiuso nell’ordine alle spalle del pilota Penske e davanti all’altro alfiere del team di Roger Penske, Brad Keselowski.

Rincorsa possibile per Busch?

A otto gare dalla fine della Regular Season, l’obiettivo per Busch – a lungo assente dopo l’incidente di Daytona – è chiudere un gap di 87 punti con il trentesimo posto in classifica, occupato in questo momento da Cole Whitt. Se il pilota di Las Vegas dovesse farcela, si garantirebbe in extremis un posto in Chase grazie al permesso speciale concessogli dalla NASCAR e ai due successi totalizzati nelle ultime settimane.

Ce la può fare a scavalcare ? Nonostante alcuni episodi negativi, la situazione appare difficile ma non impossibile. Busch dovrebbe recuperare circa 11 punti a gara – ammesso che Whitt conservi il trentesimo posto – e con una posizione media in gara di 13.0 contro i 31 e passa del rivale il sorpasso si potrebbe concretizzare addirittura con una o due gare di anticipo.

Un primo bilancio sul nuovo pacchetto aerodinamico

L’impossibilità – causa pioggia – di completare la giornata di test in programma per mercoledì e la particolarità del Kentucky Speedway, con i suoi tanti avvallamenti, hanno forse aiutato, ma alla fine dei giochi il feedback riguardo alla nuova configurazione di spoiler e splitter è stato decisamente positivo, tanto che c’è chi, come Carl Edwards, vorrebbe un ulteriore drastico taglio di carico aerodinamico per le vetture della Sprint Cup Series.

“Dobbiamo continuare in questa direzione,” ha detto il pilota del Joe Gibbs Racing. “Riusciamo a stare più vicini, controsterziamo. Sfruttiamo di più tutta la vettura. Dobbiamo solo continuare a togliere carico aerodinamico. E’ stato un bellissimo show. Una serata davvero divertente e sono contento che abbiamo vinto Kyle.”

Più in generale, la sensazione è che la direzione sia finalmente quella giusta e che con un ulteriore riduzione di downforce e magari una gomma un po’ più morbida si possa fare ancora meglio. Giusto per dare due numeri, al Kentucky Speedway ieri c’è stato il record di sorpassi per la testa della gara (22) e i sorpassi in regime di verde sono passati da 1147 (nel 2014) a oltre 2660.

Gibbs e Penske sembrano per il momento i team più avanti con lo sfruttamento delle vetture, mentre chi aveva di più da perdere, ovvero quel team Hendrick che ha domina la classifica sia con i piloti interni che con i “clienti”, ha rimediato un settimo posto con Gordon come miglior risultato. Nulla di cui preoccuparsi, per carità, anche perché il pacchetto “low downforce” tornerà in pista solo a inizio settembre a Darlington, dove Goodyear porterà anche una gomma più morbida.

Chase Grid Outlook

La griglia provvisoria della Chase pare ormai piuttosto definita, con un divario di oltre 50 punti tra Almirola e Biffle, che lo segue in classifica dopo aver scavalcato Larson. L’unico modo per rientrare in gioco sembrerebbe quindi andare a vincere una delle prossime otto gare, anche se i papabili non sono poi molti. Occhio quindi al “jolly” rappresentato da Watkins Glen e soprattutto a Kyle Busch, che entrando nei primi 30 finirebbe anche con l’incendiare la lotta per gli ultimi posti ai playoffs.

1.J. Johnson 624 (4 wins)
2.K. Harvick 692 (2)
3.D. Earnhardt Jr. 616 (2)
4.J. Logano 624 (1)
5.M. Truex Jr. 596 (1)
6.B. Keselowski 559 (1)
7.M. Kenseth 540 (1)
8.D. Hamlin 522 (1)
9.C. Edwards 449 (1)
10.J. Mcmurray 556 (0)
11.J. Gordon 537 (0)
12.K. Kahne 513 (0)
13.P. Menard 509 (0)
14.R. Newman 497 (0)
15.C. Bowyer 490 (0)
16.A. Almirola 473 (0)

Ordine d’arrivo della Quaker State 400

1. (9) Kyle Busch, Toyota, 267, $209316.
2. (4) Joey Logano, Ford, 267, $161118.
3. (8) Denny Hamlin, Toyota, 267, $125335.
4. (20) Carl Edwards, Toyota, 267, $124295.
5. (16) Matt Kenseth, Toyota, 267, $136511.
6. (2) Brad Keselowski, Ford, 267, $135256.
7. (3) Jeff Gordon, Chevrolet, 267, $135176.
8. (15) Kevin Harvick, Chevrolet, 267, $137640.
9. (6) Jimmie Johnson, Chevrolet, 267, $132151.
10. (13) Kurt Busch, Chevrolet, 267, $102715.
11. (17) Ricky Stenhouse Jr., Ford, 267, $95890.
12. (12) Aric Almirola, Ford, 267, $123951.
13. (28) Trevor Bayne, Ford, 267, $126790.
14. (7) Jamie McMurray, Chevrolet, 267, $116156.
15. (14) Paul Menard, Chevrolet, 267, $93915.
16. (27) Greg Biffle, Ford, 267, $116523.
17. (5) Martin Truex Jr., Chevrolet, 267, $111035.
18. (25) David Ragan, Toyota, 267, $111479.
19. (30) Clint Bowyer, Toyota, 267, $118123.
20. (26) Ryan Newman, Chevrolet, 267, $121290.
21. (10) Dale Earnhardt Jr., Chevrolet, 267, $99365.
22. (18) Sam Hornish Jr., Ford, 267, $109660.
23. (21) Casey Mears, Chevrolet, 267, $109248.
24. (32) Justin Allgaier, Chevrolet, 267, $106998.
25. (11) Austin Dillon, Chevrolet, 267, $119526.
26. (24) AJ Allmendinger, Chevrolet, 267, $111423.
27. (19) Kasey Kahne, Chevrolet, 266, $97090.
28. (36) Landon Cassill(i), Chevrolet, 266, $82065.
29. (34) David Gilliland, Ford, 266, $101523.
30. (29) Michael Annett, Chevrolet, 266, $83290.
31. (31) Alex Bowman, Chevrolet, 266, $90772.
32. (38) Brett Moffitt #, Ford, 266, $80115.
33. (22) Tony Stewart, Chevrolet, 265, $105779.
34. (23) Danica Patrick, Chevrolet, 265, $86515.
35. (1) Kyle Larson, Chevrolet, 265, $112373.
36. (42) Reed Sorenson, Chevrolet, 264, $78410.
37. (33) Cole Whitt, Ford, 264, $78352.
38. (40) Will Kimmel III, Ford, 263, $73752.
39. (41) JJ Yeley(i), Toyota, 260, $69680.
40. (43) Alex Kennedy #, Chevrolet, 247, $65680.
41. (35) Jeb Burton #, Toyota, Suspension, 175, $61680.
42. (39) Matt DiBenedetto #, Toyota, Accident, 145, $57680.
43. (37) Josh Wise, Ford, Accident, 17, $54180.