Sprint Cup – La pioggia ferma la gara in Texas, Edwards in finale

(Photo by Sarah Crabill/Getty Images)
(Photo by Sarah Crabill/Getty Images)

Carl Edwards non ha avuto modo di festeggiare con il consueto salto mortale la vittoria al Texas Motor Speedway, ma ci passerà volentieri sopra, visto che ritornerà a giocarsi il titolo della NASCAR Sprint Cup Series per la prima volta dopo la sconfitta bruciante subita per mano di Tony Stewart nel 2011.

Il 37enne del Missouri è arrivato alla AAA Texas 500 in una situazione molto difficile a causa di un divario di 32 punti dalla soglia di eliminazione, ma ne è uscito vincitore quando la pioggia, che aveva portato a un ritardo di oltre 5 ore per l’inizio della corsa, ha costretto la NASCAR a dichiararla conclusa dopo che erano stati completati 293 dei 334 giri in programma.

“La pressione su di noi stava salendo e ovviamente vincere era quello che dovevamo fare. Dave (Rogers, il crew chief della Toyota #19) e i ragazzi mi hanno fatto uscire dalla pit road per primo ed è stato il momento in cui abbiamo vinto la corsa,” ha detto il pilota del Joe Gibbs Racing. “Abbiamo una chance di vincere il titolo. Era quello che volevamo quest’anno e non  vedo l’ora di andare a Homestead. Sarà fantastico.”

Edwards ha tratto il massimo vantaggio da un pit stop perfetto – meno di dodici secondi – al giro 257, che gli ha consentito di ripartire davanti a tutti e difendere la leadership dal ritorno di Joey Logano, il quale ha chiuso al secondo posto nonostante il maggior numero di giri in testa in gara e ha indicato come momento chiave della sua gara proprio un pit stop, questa volta in verde al giro 188, in cui ha perso qualche posizione di troppo tra entrata e uscita dalla pit-road.

“Stavamo recuperando tre decimi al giro quando è uscita quella che è poi stata l’ultima gialla. E’ andata com’è andata. Siamo delusi dal secondo posto, il che è una buona cosa,” ha detto Logano. “Siamo nei primi quattro della Chase per il momento, ma sarebbe stato bello assicurarsi l’accesso alla finale. Di sicuro avrebbe reso più semplice la gara della prossima settimana.”

Per “Cousin Carl”, che raggiunge il vincitore di Martinsville Jimmie Johnson in finale, quella di ieri è stata la terza vittoria della stagione – le altre due erano arrivate “back to back” a Bristol e Richmond in primavera – e la 28esima in carriera, la quarta al Texas Motor Speedway.

Martin Truex Jr., anche lui in testa per 66 giri in Texas, Chase Elliott, ottimo nonostante i sintomi influenzali, e Kyle Busch hanno completato la top-5 della AAA Texas 500.

La situazione della Chase si ingarbuglia ulteriormente quando manca solo una gara, quella la Phoenix International Raceway all’ultimo taglio della stagione. Uno dei tre compagni di Edwards, che tanto avevano dato l’idea di soffrire il fair play di squadra a Martinsville, verrà sicuramente eliminato visto che Kyle Busch, Matt Kenseth e Denny Hamlin si presenteranno al via racchiusi in appena due punticini. Il rischio per il Joe Gibbs Racing, il team nettamente più solido nel corso della stagione, è però che il danno sia ben maggiore, dato che Joey Logano è appaiato a Busch e non si farà certo da parte, ma soprattutto che Kevin Harvick, al momento distante 18 lunghezze da un posto in finale, è il favorito indiscusso per Phoenix ed è abituato a questo genere di situazioni limite.

A Phoenix ci aspetta una gara molto interessante, in cui Kurt Busch appare invece come l’unico degli otto “semifinalisti” al momento non in grado di rientrare in gioco.

Tornando alla AAA Texas 500, va anche segnalato il contatto tra Kevin Harvick, sesto al traguardo, e Austin Dillon, che ha dato origine alla settima gialla della serata al giro 263. Harvick ha provato a scusarsi con l’ex compagno di squadra, ma è riemersa qualche ruggine risalente all’anno in cui “Happy” ha lasciato il Richard Childress Racing per lo Stewart-Haas Racing lasciando intendere che i fratelli Dillon, nipoti di Richard Childress, avrebbero corso più per meriti di nascita che sportivi.

“Non ha alzato il piede, anche se ne aveva l’opportunità. Non gli è piaciuto che il ragazzino viziato lo stesse battendo stasera. Abbiamo ancora due settimane e vogliamo vincere una gara,” ha detto Dillon, che potrebbe benissimo ricordarsi di questo incidente alla prima occasione.

 

La penultima gara della stagione si correrà domenica al Phoenix International Raceway, con bandiera verde in programma alle 20:44 italiane.

14918749_10202264640015513_6973143032172837845_o

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia – @Gian_138


NASCAR Sprint Cup Series Race – AAA Texas 500
Texas Motor Speedway
Fort Worth, Texas
Sunday, November 06, 2016

1. (9) Carl Edwards (C), Toyota, 293.
2. (2) Joey Logano (C), Ford, 293.
3. (12) Martin Truex Jr., Toyota, 293.
4. (11) Chase Elliott #, Chevrolet, 293.
5. (24) Kyle Busch (C), Toyota, 293.
6. (3) Kevin Harvick (C), Chevrolet, 293.
7. (7) Matt Kenseth (C), Toyota, 293.
8. (31) Kasey Kahne, Chevrolet, 293.
9. (17) Denny Hamlin (C), Toyota, 293.
10. (18) Ryan Newman, Chevrolet, 293.
11. (19) Jimmie Johnson (C), Chevrolet, 293.
12. (8) * Ryan Blaney #, Ford, 293.
13. (16) Alex Bowman(i), Chevrolet, 293.
14. (4) Brad Keselowski, Ford, 293.
15. (5) Kyle Larson, Chevrolet, 293.
16. (20) Ricky Stenhouse Jr., Ford, 293.
17. (14) AJ Allmendinger, Chevrolet, 293.
18. (25) Greg Biffle, Ford, 292.
19. (15) Jamie McMurray, Chevrolet, 292.
20. (10) Kurt Busch (C), Chevrolet, 292.
21. (30) Chris Buescher #, Ford, 292.
22. (21) Aric Almirola, Ford, 292.
23. (28) Michael McDowell, Chevrolet, 291.
24. (22) Danica Patrick, Chevrolet, 291.
25. (27) Clint Bowyer, Chevrolet, 291.
26. (32) Regan Smith, Chevrolet, 291.
27. (29) Brian Scott #, Ford, 291.
28. (6) Paul Menard, Chevrolet, 290.
29. (34) Landon Cassill, Ford, 290.
30. (26) Trevor Bayne, Ford, 289.
31. (23) Tony Stewart, Chevrolet, 288.
32. (37) Michael Annett, Chevrolet, 287.
33. (36) David Ragan, Toyota, 287.
34. (33) Jeffrey Earnhardt #, Toyota, 285.
35. (38) * Reed Sorenson, Toyota, 285.
36. (39) Joey Gase(i), Ford, 280.
37. (1) Austin Dillon, Chevrolet, Accident, 262.
38. (35) * Ryan Ellis(i), Toyota, 261.
39. (13) Casey Mears, Chevrolet, Accident, 260.
40. (40) * Josh Wise, Chevrolet, Electrical, 257.