Sprint Cup – La ricerca del nuovo sponsor é in una fase “avanzata”

original

Come molti sanno, dalla prossima stagione, la compagnia telefonica Sprint non sarà più il partner della massima serie della NASCAR, il che comporterà ad un cambiamento del logo ormai noto da anni; molti sono i nomi, che si vocifera, potrebbero prendere il posto di Sprint, ma per ora nessuna notizia ufficiale in merito.

Secondo Adam Stern di Sport Business Journal e Sport Business Daily, la NASCAR sta parlando con un certo numero di pretendenti, e un suo tweet di lunedì riporta le parole del capo dell’ufficio operativo della NASCAR Brent Dewardicendo che la ricerca sta rispettando i tempi previsti, si sta trattando con più aziende e il tutto sta raggiungendo una fase “avanzata”.

“Sappiamo come gestire scadenze e complessità ogni giorno nel nostro lavoro e questo non sarà diverso” è riportato nel tweet di Stern.

Mentre un’altro dice: “E’ molto più importante trovare il partner giusto piuttosto che rispettare una scadenza auto imposta”, sempre citando Dewar.

Il tutto fa capire che l’associazione si sta prendendo tutto il tempo necessario per valutare chi dovrà comparire accanto al loro nome come partner nella massima serie della NASCAR.

Tra i più impazienti c’è senza dubbio uno dei principali partner attuali della NASCAR, ovvero Lionel Racing, l’azienda che si occupa della realizzazione dei modellini delle auto che si vedono in pista, e sempre Stern ha ritwittato le parole di Michelle Fannin, vice presidente della sezione marketing di Lionel:

“Noi produciamo repliche fedeli in ogni dettaglio delle macchine da corsa, il che comprende anche i loghi ufficiali e penso sia molto importante anche per le squadre avere i modellini pronti per il weekend della 500 miglia di Daytona di febbraio”

In poche parole Lionel deve iniziare a produrre i modellini per la stagione 2017, il che non può avvenire senza logo ufficiale, e la vendita inizierà prima di tutto on-line quando verranno presentati i primi paint scheme del 2017, così che ognuno può avere per primo la macchina del proprio idolo nella collezione e soprattutto servirà una scorta industriale da portare a Daytona dato che se ne vendono veramente tante, posso dirlo per esperienza personale, e senza dubbio la cosa che tutti vogliono evitare sono gli scaffali vuoti della Fanatics.

In molti comunque sono in attesa del nuovo logo che ci farà compagnia per la gare dei prossimi anni, e che ci dovremmo abituare a dire dato che non sentiremo più “NASCAR Srint Cup Series” sia per la passione sia per il business.

Marco Russo

Fonte: NBC Sports