Sprint Cup – Matt DiBenedetto guiderà per il Go FAS Racing

18-19 November, 2016, Homestead, Florida USA Matt DiBenedetto ©2016, Brett Moist LAT Photo USA

Gran colpo per il piccolo team guidato da Frank Stoddard e l’amico Archie St. Hillarie, che hanno stretto un accordo con Matt DiBenedetto.

Il pilota californiano proviene dal BK Racing, team che l’ha portato all’esordio nel 2015, e nonostante un ottimo 2016, condito anche da un sesto posto a Bristol, il contratto non è stato rinnovato per un fattore da tenere in considerazione, il 35° posto in campionato, causato sopratutto da molti ritiri. Inoltre, non ha neanche partecipato alla seconda gara disputata a Fort Worth, a causa di una commozione celebrale in seguito ad un incidente nella gara della NASCAR Xfinity Series disputatasi il giorno prima.

Il diretto interessato, esprime le sue parole riguardo a questa vicenda: “Sono veramente eccitato di guidare per il team nel 2017. Noi abbiamo un grande gruppo di persone in cui sarò contento di lavorare per la stagione che sta per arrivare. Ringrazio ovviamente tutti per l’opportunità ricevuta e rappresenterò il team e gli sponsor al meglio delle mie abilità”.

Anche Archie ha espresso la sua opinione sul colpo di mercato:“Non posso non essere felice di avere Matt con noi! Questa sarà la nostra prima stagione con un pilota che disputerà una stagione intera per noi. Ci saranno molti miglioramenti, conoscendo sia la grande abilità di Matt alla guida, ed arrivi di nuovi elementi che ci propagheranno in altri livelli”.

La vettura sarà la già conosciuta #32, che l’anno scorso, ha avuto al comando Bobby Labonte, Jeffrey Earnhardt e Patrick Carpentier, giusto per citarne alcuni. Il main-sponsor sarà CanAm (al secondo anno di collaborazione con il Go Fas Racing), i cui colori saranno presenti per almeno 11 gare nel 2017. Gli altri sponsor saranno comunicati a breve.

La squadra dovrebbe essere la stessa del 2015 ma mon è finita qui, perché il Go FAS Racing ha anche comprato in leasing la fabbrica dove venivano prodotte le Ford Fusion #44 dal Richard Petty Motorsports, visto che dopo il ritiro di Scott, quelle sei vetture che si trovavano all’interno non servivano più. Pertanto, il team ha venduto la loro al Wood Brothers Racing.

Grandi cambiamenti che potrebbero portare il team magari intorno alla top-30.

Kevin Salerno