Sprint Cup – nessuna penalità per Kevin Harvick dopo Talladega

FORT WORTH, TX - NOVEMBER 01:  Kevin Harvick, driver of the #29 Budweiser Chevrolet, looks on in the garage area during practice for the NASCAR Sprint Cup Series AAA Texas 500 at Texas Motor Speedway on November 1, 2013 in Fort Worth, Texas.  (Photo by Robert Laberge/Getty Images for Texas Motor Speedway)
FORT WORTH, TX – NOVEMBER 01: Kevin Harvick, driver of the #29 Budweiser Chevrolet, looks on in the garage area during practice for the NASCAR Sprint Cup Series AAA Texas 500 at Texas Motor Speedway on November 1, 2013 in Fort Worth, Texas. (Photo by Robert Laberge/Getty Images for Texas Motor Speedway)

Nonostante il finale controverso dello scorso weeekend al Talladega Superspeedway, la NASCAR ha fatto saper attraverso un comunicato stampa che non ci saranno penalità per nessuno dei piloti coinvolti.

Subito dopo la gara, alcuni concorrenti hanno accusato Kevin Harvick di aver deliberatamente fatto incidentare Trevor Bayne per fare uscire la caution e far finire di conseguenza la gara essendo sotto regime di green-white-checkered finish, Harvick ha ovviamente negato tutto ciò dicendo che il suo motore stava per esplodere nei giri finali. Dopo la gara di domenica, Mike Helton, NASCAR Vice Chairmanm ha dichiarato di non aver visto niente di “sospetto.”

L’associazione di Daytona Beach ha poi continuato nel comunicato che ha visto diversi filmati da diverse angolazione provenienti dalla CampingWorld.com 500, “inclusi video, team radio e telemetrie.” Dopo aver visionato tutto ciò con estrema attenzione, la NASCAR non ha cambiato idea e gli eliminati dalla Chase rimangono sempre Denny Hamlin, Ryan Newman, Dale Earnhardt Jr.  e Matt Kenseth.

Il comunicato stampa indicava inoltre che non ci saranno nessun tipo di penalità per nessun pilota per i fatti avvenuti al Talladega Superspeedway, “assolvendo” così il pilota dello Stewart-Haas Racing, Kevin Harvick.

Federico Floccari