Sprint Cup – I piloti con più giri completati nella stagione 2016

Una delle statistiche curiose al termine di un campionato NASCAR è quello di andare a scovare i piloti capaci di rimanere in pista per più tempo possibile durante le 36 gare stagionali. Un numero non indifferente di giri che comporta una consistenza esorbitante: in totale sono 10.523 giri.

In questa lista, che piaccia o meno c’è spazio sia per i piloti meno quotati, sia per i piloti di alto calibro. Infatti, sono cinque i Chasers presenti nella lista, mentre l’altra metà non ha nemmeno concluso la stagione  tra i primi 16. Tutti piloti dal volto comune:

10) Clint Bowyer: Un’ annata di transito per il pilota del Kansas con l’ HScott su una Chevrolet che si è rimasta in pista a lungo, ma con poca velocità di punta. Per lui sono 10.252 i giri completati in questa stagione e ora, con il passaggio allo Stewart- Haas nel 2017 potrà anche migliorare i singoli risultati in gara.

9) Trevor Bayne:  A bordo della Ford Fusion #6 del Roush Fenway Racing si consola con 10.260 passaggi sulla linea del traguardo, in una stagione che lo ha visto  remare controcorrente risultando però migliore di Biffle e Stenhouse in questa speciale classifica.

8) Kyle Larson:  Con il declino di McMurray è diventato il pilota di punta del Chip Ganassi Racing. Alla sua miglior stagione in carriera dove ha conquistato la vittoria in Michigan e centrato la Chase, seppur sia uscito al termine del primo round, rientra in questa lista con 10.271 giri completati, a dimostrazione di una solida consistenza

7) Austin Dillon: Meglio di Larson ha fatto Austin Dillon con 10.276 giri completati, con una semifinale sfiorata dopo la gara autunnale di Talladega e una solida prestazione durante la Chase. Dillon, alla sua giovane età pare pronto a rilevare Newman e Menard dalla posizione numero 1 del Richard Childress Racing, con la speranza di riportare la leggendaria auto #3 nel Victory Lane.

6) Landon Cassill: Uno dei piloti che si vede poco, anzi mai nelle posizioni d’avanguardia  del gruppo.  Per lui ci sono la bellezza di 10.286 giri completati in una stagione che lo ha visto per ben  ventinove volte oltre la 20° posizione in gara. Anche per un pilota di basso calibro ci sono le giuste soddisfazioni dopo tanta fatica.

5) Carl Edwards: Per lui la consistenza è una parola d’ordine, una caratteristica che lo ha sempre rappresentato. Purtroppo, nonostante la forte possibilità di vincere il primo titolo  completa la stagione con 10.303 giri completi superando la barriera di 10.300 giri di questa top ten. E’ il migliore tra le Toyota.

4) Danica Patrick: Ancora alla ricerca di quella top-10 storica che la metterebbe al top tra le donne in questa categoria, Danica Patrick è sin dai tempi nella Indycar una pilota solidissima, seppur sia carente in risultati di rilievo. Per lei ci sono sono 10.326 passaggi sulla linea del traguardo , perdendo in totale solo 197 giri in stagione.

3) Brad Keselowski: Sarà la sua maniera di guidare, la sua tattica del risparmio a portarlo così avanti, con 10.337 giri si pone sul gradino più basso del podio in una stagione che lo ha visto al top fino alla clamorosa eliminazione del secondo round.

2) Kurt Busch: Quest’anno ha completato tutti i giri delle prime 22 gare stagionali, stabilendo un primato che ora gli appartiene. Da quel momento solo 175 giri sono mancati  a Kurt Busch. Per lui ci sono un totale di 10.348 giri completati.

1) Kasey Kahne: Chi l’avrebbe mai detto? Kasey Kahne ha macinato sotto le sue ruote 10.355 giri nel 2016, il massimo tra i piloti del campionato. Una stagione da dimenticare per lui dove non ha completato nemmeno un giro in testa con la speranza di migliorare le sue prestazioni nel 2017.

 

Davide Sarti