Sprint Cup – Il recupero di Dale Earnhardt Jr tende ad essere più lungo del previsto

2014-Season-in-Review-Dale-Earnhardt-Jr-6295_1

Dale Earnhardt Jr ha detto durante il suo podcast settimanale di voler tornare in pista, ma ha anche detto che il processo del recupero si fa più lungo del previsto.

Dale ha saltato le ultime due gare della NASCAR Sprint Cup Series per un sintomo riconducibile a una commozione celebrale, e non gareggerà questo weekend al Pocono Raceway, infatti, lo sostituirà ancora Jeff Gordon alla guida della Chevy SS #88, arrivato 13° a Indianapolis proprio in sostituzione di Earnhardt Jr. L’Hendrick Motorsports infatti non sa ancora se Dale è in grado di guidare tra due settimane, a Watkins Glen, e chi potrebbe ancora sostituire Dale. Il tutto si saprà settimana prossima.

Dale ha detto anche che molto presto tornerà dai suoi dottori per vedere se ci sono stati miglioramenti o meno, infatti insieme a lui decideranno il da farsi per quanto riguarda Watkins Glen.

Dale ha detto anche di fare alcuni esercizi giornalieri dati dai medici per cercare di aiutarlo con il suo equilibrio. Settimana scorsa nel precedente podcast, il 41enne figlio di Earnhardt Sr. ha detto di avere sintomi come nausea e vomito, oltre a problemi di equilibrio.

“I miei esercizi durano da mezz’ora fino a due ore, e faccio tutto ciò tutti i giorni, per cercare di migliorare,” ha detto Dale Earnhardt Jr.

“Tu puoi gareggiare con dei disturbi, con problemi al polso, infatti Denny Hamlin e altri hanno dimostrato di correre anche con gravi problemi alle ginocchia. Alcuni ragazzi hanno fatto cose pazzesche per correre, ad esempio io ho corso con una scapola rotta. Ci sono alcuni infortuni che ti fanno correre comunque, ma altri no,tipo la commozione celebrale,” ha aggiunto il pilota più popolare della NASCAR.

Dale inoltre durante il suo podcast ha anche ringraziato Jeff Gordon,che durante le sue vacanze in Francia con la sua famiglia, quando il team owner dell’Hendrick Motorsports, Rick Hendrick, lo ha telefonato offrendogli di tornare in pista, per gareggiare al posto di Dale Earnhardt Jr. Inoltre ringrazia anche i fans per il supporto che gli stanno dando in questo periodo difficile per il 41enne.

“Mi sto domandando ancora perché Jeff abbia lasciato una vacanza così spettacolare con la sua famiglia per tornare in America per sostituirmi, gli ringrazio infinitamente per tutto ciò,” ha aggiunto Dale Earnhardt Jr.

Noi di Motorsport Rants auguriamo a Dale Jr. di tornare al più presto in pista.

Kevin Salerno