Sprint Cup – rilasciate le nuove regole per il 2017

dillonxcar

Nella tarda serata di ieri la NASCAR ha rilasciato ai team della Sprint Cup Series le nuove regole, tra cui anche alcune modifiche al pacchetto aerodinamico e cambi sostanziali al telaio nella parte posteriore, che le squadre dovranno seguire la prossima stagione.

Riassumiamo in punti salienti in cosa consistono queste nuove regole:

  1. Policy sui test: E’ stato modificato il regolamento secondo il quale i piloti saranno ammessi a ritornare a correre, in seguito ad una assenza per motivi medici, dopo aver sostenuto un extra test a discrezione dell’associazione di Daytona Beach. Il team del pilota deve richiedere il test e produrre l’adeguata documentazione dal medico del pilota. Una volta approvata, il test sarà programmato cosicché da non dare nessun vantaggio a livello competitivo.
  2. Misura dello spoiler: Per gli eventi che non si terranno sugli superspeedway, l’altezza dello spoiler sarà ridotta da 3,5 pollici a 2.375, obbiettivo ridurre ancora di più la downforce. La larghezza dello spoiler rimarrà di 61 pollici. Lo spoiler usata nel 2016 in Michigan e Kentucky era alto 2,5 pollici e largo 53.
  3. Aperture obbligatorie sul tetto sugli Superspeedway: Le aperture sul tetto rimarranno opzionali per le altre pista. L’apertura sarà costruita sopra la testa del pilota come un’uscita alternativa.
  4. Materiale assorbi energia aggiunto sulle pedane nell’abitacolo del pilota: Le pedane approvate dalla NASCAR saranno obbligatorie sugli Superspeedway. Le padane dovranno essere assicurate al pannello sinistro nella sezione verticale e nella sezione anteriore con una copertura composita.
  5. Cambiamenti al telaio: Nello sforzo di restringere il movimento del albero posteriore della vettura durante le gare, la NASCAR ha reso obbligatori cambiamenti al telaio, alle sospensioni posteriori, a tutta la struttura della track bar, al braccio distanziatore e allo spessore dell’angolo del pignone.
  6. Restrictor Plates: Per gli appuntamenti di Daytona e Talladega, l’iniziale misura del foro nel restrictor plate avrà un decremento da 57/64 a 7/8 di pollice. La NASCAR determinerà la misura del foro finale del restrictor plate dopo le ultime prove libere del rispettivo evento.
  7. Dispositivi biometrici per i piloti: I piloti potranno usare dispositivi non telematici dotati di batteria interna per monitorare i loro segni vitali durante la gara. I dispositivi non potranno essere connessi a nessun sistema elettrico come la batteria della vettura, l’ECU o il diplay digitale sul cruscotto. Tutti i dati generati dal dispositivo non potranno essere scaricati durante le qualifica o la gara.

 

Federico Floccari