Sprint Cup Series – Pole per Carl Edwards a Loudon

cthzxrkwaaaywe9

Ancora una superba prestazione in qualifica per “Cousin Carl”, che ha ottenuto l’ennesima pole di questa stagione, che è già rivelata la migliore riguardo al giro secco in qualifica.

Carl Edwards ha girato in 28.119, battendo Martin Truex Jr. per 50 millesimi, e di un decimo un fantastico Ryan Newman, che sino agli ultimi 30 secondi, era poleman virtuale, ma arrivano proprio Edwards e Truex a fargli da guastafeste.

Però ciò non toglie nulla alla prestazione magnifica di Newman, che cerca di lasciare un segno ad una stagione non molto positiva, senza accesso alla chase, e proprio per questo motivo, rischia di essere licenziato da Richard Childress al termine di questa stagione, per far subentrare alla guida della Chevy SS #31, il rookie Ty Dillon (fratello minore di Austin Dillon e nipote del proprietario del team, lo stesso Richard Childress), che è attualmente impegnato nella Chase per quanto riguarda la NASCAR Xfinity Series.

Per Carl Edwards, si tratta della sesta pole in questa stagione doppiando così il suo record precedente di pole, la terza pole a Loudon, dopo le due consecutive ottenute nel 2015, ma non ha mai vinto, infatti il suo miglior risultato qui, è stato un secondo posto nella prima gara del 2006 disputata nel NHMS. Inoltre questa pole è anche la ventiduesima della carriera.

“Queste Toyota sono davvero velocissime” ha detto Carl Edwards. “E’ un posto bello e divertente dove guidare quando le tue vetture sono buone. I cambiamenti effettuati da Dave Rogers, sono stati eccellenti. Questo era ciò di cui avevamo bisogno. Noi non avevamo guidato molto bene a Chicago, e dopo la gara ero molto frustato. Perciò, venire qui e partire primi, avendo anche una buona pit stall, ti fa sentire sicuramente molto meglio, speriamo quindi di fare un’ottima gara sfruttando queste opportunità” aggiunge.

Quarto troviamo Jimmie Johnson, primo della pattuglia Hendrick Motorsports, che ha portato tutti i suoi piloti nella top-12, tranne Bowman, che dopo una buona sessione di prove libere, partirà 18°. A seguire Denny Hamlin, che da Atlanta non esce fuori dalla top-10 in qualifica, e i due alfieri del Chip Ganassi Racing, Larson e McMurray, rispettivamente 6° e 7°, molto carichi e veloci anche oggi, infatti il primo ha concluso in testa le prove libere. Sicuramente l’ingresso nella chase ha portato tanta motivazione ad entrambi, che se la giocano ad armi pari con piloti più quotati di loro.

Male lo Stewart-Haas Racing, con tutti i piloti fuori dalla Q3, infatti troviamo Kurt Busch 13°, 19°Harvick, 22°Tony Stewart e Danica Patrick, come spesso accade dietro ai suoi compagni di squadra, 24°.

Da segnalare che i fratelli Busch, correranno con i cuori pesanti, infatti è venuta a mancare in questi giorni la loro nonna, e la ricorderanno mettendo un adesivo di una sua foto sopra il loro posto guida.

Inoltre da segnalare che Chase Elliott ha fallito le ispezioni post-qualifica per la quarta volta, e quindi il suo team sarà l’ultimo a scegliere la pit-stall.

Kevin Salerno