Sprint Cup – Tony Stewart ritorna in gara ad Atlanta

Sprint Unlimited - Practice

Dopo aver saltato le gare a Watkins Glen, al Michigan International Speedway e al Bristol Motor Speedway, in seguito all’incidente del 9 agosto scorso al Canandaigua Motorsport Park, in cui ha perso la vita Kevin Ward Jr., Tony Stewart ha deciso di fare ritorno al volante di una vettura della NASCAR Sprint Cup Series questo fine settimana ad Atlanta. Si tratta di una scelta che prima o poi doveva arrivare e che pone il campione di Columbus, Ohio, sotto i riflettori e sotto una pressione che sarà giocoforza altissima, anche solo per il fatto che tutti vorranno sentire da lui una qualche versione dell’accaduto.

“Tony Stewart ha ricevuto tutte le autorizzazioni necessarie a ritornare in pista ed è quindi in condizione di poter competere questo fine settimana all’Atlanta Motor Speedway,” ha detto Steve O’Donnell, Executive Vice President And Chief Racing Development Officer della NASCAR. “La NASCAR è rimasta costantemente in contatto con il team, e continueremo a tenere d’occhio la situazione da vicino con il ritorno in gara di Stewart.”

L’indagine della Ontario County su quanto avvenuto in pista in occasione dell’incidente è ancora in corso e non sono stati formulati capi d’accusa nei confronti del tre volte campione della Sprint Cup. Lo stringato comunicato dello Stewart-Haas Racing non parla in ogni caso di un eventuale ritorno di “Smoke” su una sprint car.

Il presidente della NASCAR Mike Helton parlerà probabilmente di questo rientro con la stampa in una sessione di confronto con i media prevista per venerdì alle 20 italiane.

A sostituire Stewart nelle ultime tre gare erano stati Regan Smith – a Watkins Glen – e Jeff Burton.

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia – @gian_138