Storico addio di Jeff Burton al RCR, Ryan Newman il più probabile sostituto

Termina ufficialmente nella giornata di Mercoledì 4 Settembre la lunga storia targata NASCAR che da 8 anni legava il nome di Jeff Burton a quello del Richard Childress Racing. Il quarantaseienne pilota originario di South Boston ha annunciato che non farà più parte del team con il quale ha conquistato 4 delle sue 21 vittorie complessive nella serie maggiore NASCAR, spegnendo così le voci iniziali che lo volevano lontano dalla vettura numero #31, ma comunque in contatto con il proprietario dello Swan Racing per correre con l’auto numero #30 e mantenersi in orbita RCR.

“Non abbiamo parlato con Jeff” ha dichiarato Bray Pemberton, owner dello Swan Racing, affermazione a cui ha fatto eco lo stesso Burton spiegando di non aver avuto nessun contatto con il team in cui gareggia nell’annata in corso David Stremme. Un’ultima possibilità all’orizzonte della quasi trentennale carriera di Jeff si chiama Tommy Baldwin Racing, team di Mooresville che corre in Sprint Cup Series con le auto numero #7 e #36, ma la pista pare essere difficilmente percorribile.

[column col=”1/3″][mc4wp-form][/column]

Jeff Burton non ha mancato di ringraziare Caterpillar, il proprio sponsor principale nel corso degli anni, che rimarrà anche per il 2014 sulla livrea della #31. “Non avrei potuto desiderare uno sponsor migliore per me – ha ammesso – sono stato orgoglioso di portare sulla mia tuta i colori giallo-neri, ma purtroppo, come ho constatato con Richard (Childress), la decisione che abbiamo preso era l’unica attuabile”

Come confermato dal sito ufficiale del team RCR, il nuovo pilota della vettura #31 per la stagione ventura sarà annunciato a breve. Le voci più insistenti parlano di Ryan Newman, da poco free-lance dopo l’esclusione dallo Stewart-Haas Racing, che sarebbe vicino all’accordo con l’ex team di Burton.

Alle domande su chi salirà in macchina, Richard Childress ha glissato: “Siamo ancora concentrati sulla stagione in corso, vogliamo finire al meglio delle nostre capacità il lavoro cominciato all’inizio dell’anno. Siamo in contatto con Ryan (Newman), certo. Non nego comunque che avrei piacere che Jeff (Burton) possa rimanere con noi all’interno della gestione del team”. 

Richard ha poi concluso l’intervista con uno sguardo al futuro che ha riportato il sorriso sul volto dei tanti tifosi di Burton e su quello dello stesso Jeff: “Sto monitorando con attenzione anche i progressi di Harrison (il figlio di Jeff Burton), e i miglioramenti che sta ottenendo. Chissà, forse potremmo avere un nuovo Burton in macchina con noi, un giorno”

Fabio Valente

Segui @FabioBassoon