Sprint Cup – Storico successo di Jeff Gordon a Indianapolis

Crown Royal Presents The John Wayne Walding 400

Storica, perentoria, dominante, indiscussa, meritata. Gli aggettivi si sprecano per la quinta vittoria in carriera di Jeff Gordon all’Indianapolis Motor Speedway, arrivata al termine di 400 tiratissime miglia. Dopo aver ampiamente dimostrato di essere il più veloce in pista nell’arco dei primi 160 giri di gara, la mossa decisiva Gordon l’ha piazzata in occasione dell’ultimo restart, quando mancavano 17 giri alla bandiera a scacchi.

Il leader di quel momento, Kasey Kahne, ha scelto di ripartire all’interno, lasciando l’esterno al quattro volte campione della serie, che allo scattare della bandiera verde ha lasciato il minimo spazio possibile in al rivale in curva uno, per poi scavalcarlo prima di curva due e involarsi verso il traguardo.

Nonostante prima della gialla conclusiva sembrasse in grado di tenere testa a un  Gordon che lo pressava da vicino, scegliendo l’interno in ripartenza Kahne ha probabilmente commesso un errore che gli è costato il trofeo e una vittoria che lo avrebbe proiettato nella Chase. Precipitato al quinto posto in appena un giro e poi transitato sesto sotto la bandiera a scacchi, il 34enne di Enumclaw dovrà riprovarci in una delle prossime sei gare per conquistarsi un posto ai playoff.

“Essere in Victory Lane a Indianapolis è la cosa più bella che ci sia per un pilota e per un team,” ha detto Gordon, che sale a cinque successi – record assoluto in NASCAR – nella Brickyard 400,  a due in stagione e a 90 in carriera. “Non sono molto bravo nei restart, ma qui, oggi,  finalmente ho fatto il migliore della mia carriera. Sono felice che Kasey abbia scelto l’interno perché io volevo l’esterno. E’ una gara così importante, in un momento cruciale della stagione, non c’è niente di meglio che vincere qui, soprattutto con la mia famiglia presente”.

Gordon ha anche eguagliato, 20 anni dopo il suo primo successo nell’edizione inaugurale della Brickyard tenutasi il 6 agosto 1994, il primato di cinque vittorie in carriera all’Indianapolis Motor Speedway che appartiene a Michael Schumacher. A quattro sono fermi A.J. Foyt, Al Unser, Rick Mears e Jimmie Johnson.

Nella parte finale della corsa, quando il sole ha reso parecchio scivolose le 2,5 miglia del leggendario catino dell’Indiana, i tre piloti del Joe Gibbs Racing sono emersi per prendersi le posizioni alla seconda alla quarta. Tutti e tre hanno provato soluzioni strategiche differenti per provare a mettere le mani sul trofeo del vincitore, ma nulla hanno potuto contro la l’accoppiata vettura-pilota indiscutibilmente migliore del lotto. Kyle Busch ha guidato il terzetto, transitando sul traguardo 2,3 secondi dietro a Gordon, mentre Denny Hamlin ha recuperato alla grande dopo alcuni problemi per chiudere terzo davanti a Matt Kenseth e al migliore dei piloti Penske: Joey Logano.

Per buona parte della Crown Royal presents The John Wayne Walding 400, l’unico a poter rivaleggiare con Gordon in prestazione pura è stato il poleman Kevin Harvick, il quale però ha un po’ perso il filo del setup una volta che le temperature sono salite e si è poi risolto a tentare l’azzardo in occasione dell’ultima gialla, quando si è fermato a cambiare due gomme insieme a Jimmie Johnson, Dale Earnhardt Jr. e diversi altri piloti. Il risultato per il pilota dello Stewart-Haas Racing è stato l’ottavo posto finale, giusto alle spalle di Kyle Larson, miglior rookie al traguardo.

Quattro bandiere gialle, tra cui una “competition caution” al giro 22, hanno punteggiato la gara di Indianapolis. Il cambio di Danica Patrick ha reso l’anima in occasione della seconda neutralizzazione e l’ha relegata al 42esimo posto finale, mentre un testacoda di Trevor Bayne è stato all’origine della terza. La quarta e ultima è stata causata dalla vettura di Ryan Truex lenta in pista perché rimasta senza benzina.

Mentre Gordon consolida la sua leadership in classifica e la sua posizione nella Chase, la lotta per i playoff si accende in coda, dove Kyle Larson precede di appena 3 punti Austin Dillon nell’ultima posizione al momento utile per accedere alla post-season grazie a un’altra prestazione solidissima.

L’appuntamento ora è per Pocono, che domenica prossima ospiterà la seconda tappa annuale della Sprint Cup Series con partenza alle 19:18 italiane.

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia – @gian_138

Chase Watch

Jimmie Johnson 1[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”] 2[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”] 3[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”]
Brad Keselowski 1[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”] 2[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”] 3[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”]
Jeff Gordon 1[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”] 2[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”]
Joey Logano 1[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”] 2[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”]
Kevin Harvick 1[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”] 2[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”]
Dale Earnhardt Jr. 1[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”] 2[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”]
Carl Edwards 1[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”] 2[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”]
Kyle Busch 1[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”]
Kurt Busch 1[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”]
Denny Hamlin 1[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”]
Aric Almirola 1[gdl_icon type=”icon-flag” color=”#FF0000″ size=”20px”]
Matt Kenseth  – Quarto in classifica
Ryan Newman  – Settimo in classifica
Clint Bowyer  – Decimo in classifica
Kyle Larson # – Quattordicesimo in classifica

Ordine d’arrivo della Crown Royal presents The John Wayne Walding 400

1 2 24 Jeff Gordon Axalta Chevrolet 160 47 4 Running 3 40
2 12 18 Kyle Busch Snickers Toyota 160 42 Running
3 27 11 Denny Hamlin FedEx Express Toyota 160 42 1 Running 2 18
4 13 20 Matt Kenseth Dollar General Toyota 160 40 Running
5 9 22 Joey Logano Shell Pennzoil Ford 160 40 1 Running 1 10
6 10 5 Kasey Kahne Time Warner Cable Chevrolet 160 40 2 Running 4 70
7 15 42 Kyle Larson # Target Chevrolet 160 38 1 Running 1 5
8 1 4 Kevin Harvick Jimmy John’s Chevrolet 160 37 1 Running 2 12
9 23 88 Dale Earnhardt Jr. National Guard Chevrolet 160 35 Running
10 17 3 Austin Dillon # Dow/Mycogen Seeds Chevrolet 160 35 1 Running 1 1
11 4 31 Ryan Newman Quicken Loans Chevrolet 160 33 Running
12 3 2 Brad Keselowski Miller Lite Ford 160 32 Running
13 19 16 Greg Biffle 3M Safety Ford 160 31 Running
14 11 48 Jimmie Johnson Lowe’s/Kobalt Tools Chevrolet 160 30 Running
15 18 99 Carl Edwards Fastenal Ford 160 29 Running
16 16 15 Clint Bowyer RK Motors Charlotte Toyota 160 29 1 Running 1 3
17 6 14 Tony Stewart Mobil 1/Bass Pro Shops Chevrolet 160 27 Running
18 36 47 AJ Allmendinger Kingsford Charcoal Chevrolet 160 26 Running
19 5 55 Brian Vickers Aaron’s Dream Machine Toyota 160 25 Running
20 24 1 Jamie McMurray Cessna Chevrolet 160 24 Running
21 41 43 Aric Almirola Eckrich Ford 160 23 Running
22 22 9 Marcos Ambrose Stanley Ford 160 22 Running
23 8 12 Juan Pablo Montoya Penske Truck Rental Ford 160 21 Running
24 21 17 Ricky Stenhouse Jr. EcoPower Oil Ford 160 20 Running
25 25 78 Martin Truex Jr. Furniture Row Chevrolet 160 19 Running
26 28 95 Michael McDowell K-Love Ford 160 18 Running
27 31 51 Justin Allgaier # Collision Cure Body Werks Chevrolet 159 17 Running
28 7 41 Kurt Busch Haas Automation Chevrolet 159 16 Running
29 30 98 Josh Wise Curb Records/Lee Brice Chevrolet 159 15 Running
30 37 40 Landon Cassill(i) Carsforsale.com Chevrolet 158 0 Running
31 33 7 Michael Annett # Pilot/Flying J Chevrolet 158 14 1 Running 1 1
32 39 26 Cole Whitt # Speed Stick Gear Toyota 158 12 Running
33 26 13 Casey Mears GEICO Chevrolet 158 11 Running
34 29 27 Paul Menard Moen/Menards Chevrolet 158 10 Running
35 38 34 David Ragan MDS Ford 158 9 Running
36 34 38 David Gilliland Love’s Travel Stops Ford 157 8 Running
37 43 37 Bobby Labonte Accell Construction Chevrolet 157 7 Running
38 42 36 Reed Sorenson Zing Zang Chevrolet 156 6 Running
39 40 32 Travis Kvapil KeenParts.com/tryandrozene.com Ford 156 5 Running
40 35 23 Alex Bowman # Dr. Pepper Toyota 156 4 Running
41 32 83 Ryan Truex # Burger King Toyota 149 3 Running
42 14 10 Danica Patrick GoDaddy Chevrolet 114 2 Rear Gear
43 20 21 Trevor Bayne(i) Motorcraft/Quick Lane Tire & Auto Center Ford 96 0 Accident