Categorie
Monster Energy Cup Series

Trovato un accordo per mettere Reutimann al volante della #51 a Pocono

Tommy Baldwin Racing e Phoenix Racing hanno raggiunto un accordo di collaborazione in vista di Pocono, che permetteràa David Reutimann di prendere il volante della Chevrolet Impala #51 al posto dello squalificato Kurt Busch in occasione della Pocono 400.

James Finch, patron del Phoenix Racing, aveva anticipato a ESPN.com l’intenzione di sondare la disponibilità di Reutimann, normalmente impegnato a mantenere la Chevy #10 del Tommy Baldwin Racing nella top-35 della classifica Owner, in modo da garantire un posto in griglia a Danica Patrick nelle occasioni in cui la 30enne del Wisconsin partecipa alla Sprint Cup per accumulare esperienza.

L’ingaggio di Reutimann ha comportato lo spostamento di una serie di pedine, tutte in casa Chevrolet: con Reutimann al volante della #51, il sedile della Impala #10 sarà occupato da Dave Blaney, compagno di squadra di Reutimann al Tommy Baldwin Racing, per cui di solito pilota la #36 e ha all’attivo un 15esimo posto a Daytona come miglior risultato del 2012.

La Chevrolet #36 è attualmente al 35esimo posto della classifica Owners e non può quindi restare ferma, per cui a sostituire Blaney è stato chiamato Tony Raines, anch’egli un veterano all’undicesimo anno di esperienza nella Sprint Cup. Nel 2012 Raines ha provato la qualificazione in cinque occasioni con quattro squadre diverse, fallendo l’obiettivo a Martinsville e in Kansas e ottenendo un 19esimo posto nella 500 miglia di Daytona. Per il Tommy Baldwin Racing ha già corso lo Sprint Showdown. L’ultima prova di campionato disputata da Raines è stata quella di Talladega, corsa sulla Chevrolet #33 ex-Childress, passata nelle mani di Joe Falk, mentre ha corso lo Sprint Showdown proprio per il Tommy Baldwin Racing.

“Capisco la posizione in cui è stato messo James” ha detto Baldwin. “Come proprietario di un piccolo team, ho voluto aiutarlo. Ne abbiamo parlato e abbiamo concordato che questa lineup sarebbe stata la migliore per entrambi i nostri team.”

La soluzione è decisamente provvisoria e l’incontro tra James Finch e Kurt Busch, che dovrebbe avvenire nei prossimi giorni, chiarirà la posizione del pilota di Las Vegas, così come quella dei colleghi i cui impegni dipendono dalle sorti del maggiore dei fratelli Busch.

Stay Tuned!

Di Gian Luca Guiglia

Classe: 1979
Mito: Jim Clark
Pilota preferito: Juan Pablo Montoya
Piloti nel cuore da corsa: Tony Stewart, Jim Clarck, Stirling Moss,Max Papis, Alessandro Zanardi e mille altri…
Pilota donna preferita: Simona de Silvestro
Circuito Preferito: Nordschleife
Circuiti nel cuore da corsa: Le Mans, Rouen, la vecchia Monza, la vecchia Spa
Auto preferita: Ferrari P4
Auto nel cuore da corsa: Ford GT40, Lotus 79, Tyrrell P34, Lotus 49, Porsche 917
Gare dal vivo: Fia GT, Superstars, WTCC, F.Renault, LMES Monza, NASCAR Phoenix e Las Vegas 2011
Gare da vedere un giorno dal vivo: 24h Lemans, 500miglia Daytona
Livrea Casco Preferito: Alex Zanardi, Carl Fogarty
Livrea auto preferita: Ford gt40 Gulf, Lotus 49 Gold Leaf
Gara preferita: Troppe
Gara nel cuore da corsa: Daytona 500 2008, Darlington 2003, Lemans 67
Riviste preferite: Autosport, Motorsport magazine.