Categorie
Monster Energy Cup Series

Un cavo sospeso si rompe e cade a Charlotte: tifosi infortunati e danni alle vetture

La Coca-Cola 600 è stata sospesa per 26 minuti, a partire dal giro 126 dei 400 previsti, perché un cavo sospeso di una telecamera della Fox – in particolare si tratterebbe del cavo che regge la telecamera sospesa sopra la pit road – si è rotto ed è caduto sul tracciato del North Carolina, causando danni alle vetture e infortuni tra gli spettatori.

Dieci persone del pubblico sono hanno subito infortuni e si parla per lo più di qualche taglio. Sette persone sono state curate al centro medico del circuito, mentre tre sono state trasportate in ospedale per ulteriori medicazioni e per essere tenute sotto osservazione.

La gara è stata sospesa per 26 minuti e la NASCAR, in un gesto quanto mai inusuale, ha permesso ai team di intervenire sulle vetture per riparare i danni causati dal cavo  – senza però cambiare gli pneumatici – e ha dato un tempo limite di 15 minuti per portare a termine gli interventi. Al termine della bandiera rossa, la Coca-Cola 600 è ripartita con la classifica ripristinata al giro precedente la rottura del cavo.

A investire il detrito è stato per primo Kyle Busch, che ha riportato danni alla parte anteriore destra della vettura e ha espresso palesemente il suo disappunto per l’accaduto. Hanno riportato danni anche Mark Martin e Marcos Ambrose, il quale ha riavuto indietro i due giri persi per essersi fermato ai box per permettere ai meccanici di rimuovere il cavo impigliato sotto Fusion #9.

[divider]

Update

Il Charlotte Motor Speedway ha comunicato che tutti i feriti sono stati curati e dimessi.

Le vetture coinvolte nell’incidente sono state quelle di Kyle Busch, Mark Martin, Marcos Ambrose, Juan Pablo Montoya e Denny Hamlin. A riportare i danni maggiori sono stati Busch, il cui paraurti anteriore destro è stato rivestito di nastro adesivo, e Ambrose, che ha patito la rottura di un tubo dell’olio dei freni al posteriore. Le macchine sono state riparate nei 15 minuti concessi dalla NASCAR e hanno potuto riprendere la corsa.

Fox ha diffuso un comunica nel dopo-gara con cui si è scusata per l’incidente, sia con i piloti che, soprattutto, con i fans. A cedere è stato il cavo che guida la telecamera, sospesa sopra il circuito tramite altri due cavi e già utilizzata a Daytona. La telecamera non è caduta sul tracciato, ma Fox ha deciso di sospenderne l’utilizzo fino a quando non saranno terminate le indagini sui motivi della rottura.

Stay Tuned!

[follow id=”gian_138″ size=”large” count=”true” ]

[divider]

 

 

[Google] [pinterest]

Di Gian Luca Guiglia

Classe: 1979
Mito: Jim Clark
Pilota preferito: Juan Pablo Montoya
Piloti nel cuore da corsa: Tony Stewart, Jim Clarck, Stirling Moss,Max Papis, Alessandro Zanardi e mille altri…
Pilota donna preferita: Simona de Silvestro
Circuito Preferito: Nordschleife
Circuiti nel cuore da corsa: Le Mans, Rouen, la vecchia Monza, la vecchia Spa
Auto preferita: Ferrari P4
Auto nel cuore da corsa: Ford GT40, Lotus 79, Tyrrell P34, Lotus 49, Porsche 917
Gare dal vivo: Fia GT, Superstars, WTCC, F.Renault, LMES Monza, NASCAR Phoenix e Las Vegas 2011
Gare da vedere un giorno dal vivo: 24h Lemans, 500miglia Daytona
Livrea Casco Preferito: Alex Zanardi, Carl Fogarty
Livrea auto preferita: Ford gt40 Gulf, Lotus 49 Gold Leaf
Gara preferita: Troppe
Gara nel cuore da corsa: Daytona 500 2008, Darlington 2003, Lemans 67
Riviste preferite: Autosport, Motorsport magazine.