Categorie
Monster Energy Cup Series

Un’altra ottima lettura: He crashed me, so I crashed him back!

513zMcNOoEL._SL500_I giorni che ci separano dalla 500 miglia di Daytona 2013 scorrono lentamente. Siamo a quota 58, le mosse del mercato piloti sono già andate a segno quasi tutte e, anche se da qui al 24 febbraio di test e gare ce ne saranno eccome, volete riempire queste festività con il rombo dei V8 della NASCAR? Provateci leggendo “He Crashed Me, So I Crashed Him Back: The True Story of the Year the King, Jaws, Earnhardt, and the Rest of NASCAR’s Feudin’, Fightin’ Good Ol’ Boys Put Stock Car Racing on the Map”, di Mark Bechtel.

Dopo l’escursione agli albori delle stock cars di “Driving with the Devil”, questa volta il centro del racconto è la stagione 1979, quella arcinota soprattutto per lInfamous Fistfight, la scazzottata avvenuta alla fine della 500 miglia di Daytona che mise la NASCAR sulla bocca della mezza America che ancora non aveva idea di cosa fosse.

 

Quell’anno però non fu caratterizzato solo dalla rissa tra Cale Yarborough e i fratelli Allison, perché da personaggi come Richard Petty, Darrell Waltrip, David Paerson, Dale Earnhardt, Terry Labonte, Ricky Rudd, Buddy Baker, A.J. Foyt, Kyle Petty, Neil Bonnett e Benny Parsons – solo per citarne alcuni – non poteva che scaturire una stagione nel perfetto stile dei “Good ol’ boys”, con l’aggiunta di una lotta ravvicinatissima per il titolo.

Se non lo sapete o non lo ricordate, l’esito del duello lungo 31 gare tra Richard “The King” Petty e Darrell “Jaws” Waltrip scopritelo leggendo le 308 pagine questo libro, non cercatelo su Wikipedia 🙂

Cose come quella rissa erano piuttosto comuni nelle gare per stock cars, succedevano quasi tutti i giorni. Ma il fatto che siano accadute in TV, davanti al pubblico americano, ha portato a galla la cultura nascosta che avevamo, in cui le liti si risolvono da uomini, con i pugni.

Humpy Wheeler.

“He crashed me, so I crashed him back” è disponibile unicamente in versione cartacea, sia su Amazon (lo trovate a 12 Euro circa) che su IBS (10,27 Euro)

Stay Tuned!

[follow id=”gian_138″ size=”large” count=”true” ]

Di Gian Luca Guiglia

Classe: 1979
Mito: Jim Clark
Pilota preferito: Juan Pablo Montoya
Piloti nel cuore da corsa: Tony Stewart, Jim Clarck, Stirling Moss,Max Papis, Alessandro Zanardi e mille altri…
Pilota donna preferita: Simona de Silvestro
Circuito Preferito: Nordschleife
Circuiti nel cuore da corsa: Le Mans, Rouen, la vecchia Monza, la vecchia Spa
Auto preferita: Ferrari P4
Auto nel cuore da corsa: Ford GT40, Lotus 79, Tyrrell P34, Lotus 49, Porsche 917
Gare dal vivo: Fia GT, Superstars, WTCC, F.Renault, LMES Monza, NASCAR Phoenix e Las Vegas 2011
Gare da vedere un giorno dal vivo: 24h Lemans, 500miglia Daytona
Livrea Casco Preferito: Alex Zanardi, Carl Fogarty
Livrea auto preferita: Ford gt40 Gulf, Lotus 49 Gold Leaf
Gara preferita: Troppe
Gara nel cuore da corsa: Daytona 500 2008, Darlington 2003, Lemans 67
Riviste preferite: Autosport, Motorsport magazine.