La NASCAR ha annunciato le novità tecniche per il 2015

NASCAR Testing

Dopo più di un anno di una intensa collaborazione con le parti interessate e con un occhio rivolto al futuro, la NASCAR ha finalizzato e mandato ai team il nuovo pacchetto tecnico che entrerà in vigore dalla prossima stagione in tutte e tre le serie nazionali. 

“Questo pacchetto tecnico rappresenta tanto duro lavoro da parte della NASCAR, i team, i piloti, i nostri costruttori e Goodyear, “ ha dichiarato  Gene Stefanyshyn, NASCAR senior vice president of innovation and racing development. “Siamo sempre stati costantemente impegnati a guardare il nostro prodotto, e il lavoro che è stato fatto in modo tale che le nuove disposizioni fossero date ai team nel minor tempo possibile.” 

Nel nuovo pacchetto di regole della NASCAR Sprint Cup Series ci sono circa 60 cambiamenti, inclusi aggiustamenti al motore, all’aerodinamica e al telaio, tutti volti a dare più flessibilità ai piloti e più malleabilità ai team. Tutti questi cambiamenti hanno come obbiettivo principale però quello di aumentare i sorpassi in pista e di avere delle corse ancora più competitive. 

“Stiamo avendo delle corse fantastiche nel 2014,” ha detto Stefanyshyn. “Rimaniamo sempre concentrati a migliorare il nostro prodotto. I nostri fan lo meritano e i nostri tecnici stanno facendo del loro meglio. Lo sviluppo per rendere sempre migliori le nostre corse andrà avanti, anche negli anni a venire. Il pacchetto del 2015 è solo il primo passo.”

La NASCAR ha istituito uno spoiler più corto nel nuovo pacchetto tecnico per il 2015, che include anche una riduzione dei cavalli del motore, rapporti del cambio differenziale posteriore più bassi e la regolazione opzionale della barra posteriore. Basandosi, inoltre, sul successo della qualifica in gruppo, introdotta nel 2014 in tutte e tre le serie nazionali, la NASCAR ha anche annunciato che la qualifica di gruppo sarà utilizzata per la prima volta in assoluto anche per la Daytona 500.

Un’altro cambiamento importante nel 2015 sarà quello dell’eliminazione di test privati per i team che, invece, saranno invitati dalla NASCAR  a partecipare nei test organizzati dalla stessa associazione di Daytona Beach e dalla Goodyear durante la stagione. La  NASCAR è inoltre fortemente intenzionata a collaborare con Goodyear per introdurre le gomme da bagnato nelle gare road-course anche nella Sprint Cup Series nel 2015.

“Siamo veramente contenti di questo nuovo pacchetto di regole e il suo impatto che avrà sul nostro prodotto,” ha dichiarato Steve O’Donnell, NASCAR executive vice president and chief racing development officer. “Siamo convinti che continuerà a generare belle corse, in concomitanza ai nostri sforzi per rendere ancora più sicure le vetture.”

Federico Floccari – facebook.com/nascar1993 e @NASCARCountryUS