Nascar e Twitter formano una partnership per un “esperimento cinguettante”

La NASCAR e il popolare social network Twitter hanno annunciato un accordo per fornire una nuova esperienza agli utenti di twitter.com in occasione della gara di Pocono della Sprint Cup, in programma il prossimo 10 giugno.

NASCAR e Twitter hanno annunciato, in una conferenza stampa congiunta presso il Charlotte Motor Speedway a cui erano presenti Omid Ashtari, responsabile della divisione Sports and Entertainment di Twitter, Steve Phelps, Chief Marketing officer della NASCAR, e due dei piloti più popolari sul social network, Nelson Piquet Jr. e Brad Keselowksi, che uniranno i loro sforzi per una sorta di “esperimento cinguettante”, volto in parte a stimolare i numerosissimi

L’esperimento prende le mosse dal grande utilizzo che i fans della NASCAR fanno di Twitter, che è diventato anche lo strumento prediletto di piloti e membri dei team per interagire direttamente con il pubblico, facendolo sentire parte integrante della vita dei propri idoli, ed è volto sia a stimolare un maggior utilizzo dell’hashtag #NASCAR per canalizzare i contenuti, che a provare una forma di selezione “editoriale” dei contenuti.

A partire dal 10 giugno prossimo, a supporto della Pocono 400, prima gara della Sprint Cup trasmessa da TNT dopo il consueto inizio di stagione su FOX, chi visiterà la pagina twitter.com/#NASCAR o effettuerà la ricerca #NASCAR su twitter.com non vedrà più un semplice stream cronologico dei contenuti postati da tutti gli utenti, ma un mix tra un algoritmo di ricerca e dei contenuti selezionati per rilevanza, prevalentemente tra quelli di piloti, familiari dei piloti, team, commentatori, celebrità, fans. I contenuti in evidenza saranno selezionati da un team editoriale creato appositamente per l’occasione.

“Twitter è stato una parte importante del nostro sforzo, portato avanti negli ultimi anni, di coinvolgere maggiormente i fan e aiutare questo sport a crescere” ha detto Steve Phelps, Senior Vice President e Chief Marketing Officer della NASCAR. “Questa nuova esperienza complementare alla gara è un’evoluzione della di questa relazione con Twitter e siamo entusiasti di dare a milioni di fan maggior accesso ai nostri atleti e maggior coinvolgimento con piloti, team, circuiti e dirigenti”

Omid Ashtari ha parlato dell’efficace connubio tra Twitter e lo sport, indicando la NASCAR come lo sport professionistico più attivo sulla piattaforma.

Brad Keselowski, che aveva riscontrato un enorme successo sul social network dopo aver twittato direttamente dalla pista in occasione della bandiera rossa che ha interrotto la 500 miglia di Daytona a febbraio, si è detto entusiasta di questo esperimento, così come il collega Piquet Jr, che ha dichiarato di volersi preparare a dovere per dare ai proprio fans la miglior esperienza possibile.

Sarà interessante capire quale impatto avrà questa selezione dei tweet, giocoforza soggettiva e unilaterale, sia sugli utenti più esperti di Twitter, abituati ad un filtraggio “dal basso” dei contenuti, che sugli utenti meno avvezzi alle dinamiche del social network.

Ulteriori dettagli sulla partnership verranno svelati nei giorni precedenti la gara.

Stay Tuned!