Categorie
Nascar

Nationwide Series Charlotte: Kenseth si impone nel dominio Ford

Kenseth ha portato in victory lane la Ford Mustang #16, Chris Graythen/Getty Images for NASCAR

Roush Fenway Racing sugli scudi nella Top Gear 300, gara della Nationwide Series svoltasi ieri a Charlotte, North Carolina. Le tre Ford Mustang del team di Jack Roush, tutte in livrea bianco-azzurra Fastenal, hanno dettato legge e sono giunte sul traguardo nelle prime quattro posizioni, con Matt Kenseth, al volante della #16 che tornerà a Trevor Bayne dalla prossima gara, che ha preceduto Carl Edwards per meno di un secondo. Al terzo posto Kyle Busch, primo dei non-fordisti e alle prese per tutta la gara con una certa carenza di grip, seguito da Ricky Stenhause Jr., sull’ultima vettura del Roush Fenway Racing, primo dei piloti abituali della Nationwide Series.

La gara si è decisa a 51 giri dal traguardo, quando la maggior parte dei concorrenti si è fermata per l’ultima sosta ai box. Edwards, Busch, Kasey Kahne e Jason Leffler hanno scelto di non rientrare e hanno un po’ pagato la scelta nel finale. Kahne ha avuto problemi di consumo del carburante e ha dovuto rinunciare alla quarta piazza per uno splash&go, mentre Edwards, che inizialmente aveva accumulato un piccolo margine su Kyle Busch, si è visto rimontare da Kenseth, che lo ha prima logorato, mettendogli una gran pressione, e poi passato a due giri dalla fine per involarsi verso la bandiera a scacchi.

Ricky Stenhause Jr. guida il gruppo dalla pole-position al calare della bandiera verde, Geoff Burke/Getty Images for NASCAR

Al quinto posto ha chiuso Reed Sorenson, seguito da Brad Keselowski, Steve Wallace, Brian Scott, Aric Almirola ed Elliot Sadler.

La classifica di campionato è a questo punto veramente cortissima, con Elliot Sadler che precede Stenhause Jr. di appena un punto e Reed Sorenson di due. Più staccati Justin Allgaier (22 punti) e Aric Almirola (51 punti).

Kimi Raikkonen sulla prima del via della Top Gear 300, John Harrelson/Getty Images for NASCAR

Kimi Raikkonen – discreto in qualifica, ventiduesimo nonostante una strisciata a muro durante il suo primo giro lanciato, Kimi Raikkonen ha concluso la gara in ventisettesima posizione a 4 giri dal leader, un risultato che non rende giustizia alle prestazioni mostrate dal finlandese. Il campione del mondo 2007 di Formula 1 ha viaggiato costantemente a ridosso della quindicesima posizione, mostrando una migliorata confidenza con la vettura e la pista.

Affacciatosi anche nella top-10, avrebbe probabilmente potuto ambire ad una posizione finale nella top-15, se non fosse incappato in una penalizzazione per eccesso di velocità in uscita dalla corsia box, che lo ha relegato fra i doppiati. Le digrazie non vengono mai sole, per cui Raikkonen è incappato anche in una ulteriore sosta per rimuovere dallo splitter anteriore un detrito, il quale si era infilato sotto il muso della sua stock-car.

Da quel momento la #87 ha sofferto di sottosterzo e Kimi ha puntato ad accumulare esperienza in pista. I programmi futuri sono incerti, perché Raikkonen rientrerà in Europa per gareggiare nel Rally Acropolis senza aver stabilito i prossimi impegni.

Restano aperte diverse opzioni, tra cui altre partecipazioni in Camping World Truck Series e addirittura il debutto in Sprint Cup, sullo stradale di Sonoma. Kyle Busch, titolare del Kyle Busch Motorsport, team che ha assistito Raikkonen nella sua avventura in USA, ha dichiarato di aver ricevuto i pagamenti relativi alle gare finora sostenute e di non aver avuto indicazioni sul futuro. In ogni caso avremo notizie a breve perchè i tempi per mettere in pista una vettura di Sprint Cup di buon livello entro il 26 giugno, data dell’appuntamento di Sonoma, sono decisamente stretti.

Di Gian Luca Guiglia

Classe: 1979
Mito: Jim Clark
Pilota preferito: Juan Pablo Montoya
Piloti nel cuore da corsa: Tony Stewart, Jim Clarck, Stirling Moss,Max Papis, Alessandro Zanardi e mille altri…
Pilota donna preferita: Simona de Silvestro
Circuito Preferito: Nordschleife
Circuiti nel cuore da corsa: Le Mans, Rouen, la vecchia Monza, la vecchia Spa
Auto preferita: Ferrari P4
Auto nel cuore da corsa: Ford GT40, Lotus 79, Tyrrell P34, Lotus 49, Porsche 917
Gare dal vivo: Fia GT, Superstars, WTCC, F.Renault, LMES Monza, NASCAR Phoenix e Las Vegas 2011
Gare da vedere un giorno dal vivo: 24h Lemans, 500miglia Daytona
Livrea Casco Preferito: Alex Zanardi, Carl Fogarty
Livrea auto preferita: Ford gt40 Gulf, Lotus 49 Gold Leaf
Gara preferita: Troppe
Gara nel cuore da corsa: Daytona 500 2008, Darlington 2003, Lemans 67
Riviste preferite: Autosport, Motorsport magazine.