Nationwide Series – Doppietta JR Motorsports nella notte di Daytona

kasey

Si è corsa nella notte italiana di venerdì la Subway Firecracker 250, sedicesimo appuntamento della NASCAR Nationwide Series, sul superspeedway da 2.5 miglia di lunghezza di Daytona. Come sempre sul velocissimo tracciato situato in Florida, lo spettacolo e i colpi di scena non sono mancati per tutta la durata della corsa, che ha visto partire davanti a tutti il giovane Dakoda Armstrong al volante della #43. I 100 giri in programma non sono stati abbastanza per rivelare il vincitore di una corsa aperta e interessante che si è infatti conclusa con un finale al green-white-checkered a seguito di un incidente avvenuto nelle ultime fasi di gara. Ma andiamo con ordine:

La leadership di Armstrong si è subito spenta nel corso dei primi giri con il rapido recupero dal centro del gruppo di piloti più blasonati, che si sono ben presto insediati nelle posizioni di testa. Tra questi vi erano le teste di classifica della serie Chase Elliott, Regan Smith, ai quali si aggiungevano gli “Sprint-Cup-drivers” Joey Logano, Kasey Kahne, Kyle Larson, Kyle Busch. Sono stati principalmente i piloti sopraelencati a dare vita all’anima della corsa, che ha visto tutti loro avere chance di portare a casa l’ambito trofeo di Daytona.

Se la prima metà di gara si è rivelata piuttosto tranquilla, seppur ricca di sorpassi e cambi di leader, nella seconda metà della corsa il nome che ha occupato maggiormente la prima piazza della classifica è stato quello di Regan Smith. Il pilota del JR Motorsport, vettura #7, ha dimostrato giro dopo giro la sua abilità non solo nel tenersi alle spalle avversari in rimonta e si caratura differente ma anche nel costruire un margine di vantaggio che gli permettesse di giungere al traguardo in solitaria. Fino a pochi giri dal termine della corsa Regan Smith aveva di certo tutte le carte in regola per trionfare a Daytona, ma si sa che spesso non basta essere veloci e costanti per ipotecare la victory lane con certezza.

Probabilmente questo è stato il medesimo ragionamento che Smith si sarà trovato a fare nella propria mente quando, a una manciata di giri dal termine della corsa, un incidente a centro gruppo ha spedito a muro Brendan Gaughan, causano l’esposizione della bandiera gialla finale: una nuova opportunità per il gruppo, tutto da rifare per il leader. Ripartiti a tre giri dal termine delle 100 tornate previste i piloti hanno dovuto ben presto calmare i loro spiriti a seguito di un altro contatto causato da Chase Elliott a metà schieramento e preparasi ad un finale al GWC.

Ripartito in testa sotto l’ultima green flag della serata, Regan Smith si è subito portato in testa alla corsa in solitaria, nel tentativo di staccare i più diretti inseguitori. Il piano del leader di classifica è riuscito solo in parte, poichè la coppia nata dal nulla Kasey Kahne – Ryan Sieg, rispettivamente decimo e undicesimo al restart, ha attuato alla perfezione un tandem in grado di ricucire il gap dalla testa della corsa. Appaiati all’ultima curva, i due compagni di squadra Regan Smith e Kasey Kahne, sono transitati sotto la bandiera a scacchi separati sa soli 0.021 millesimi, valsi a Kahne la prima vittoria in Nationwide dal 2007.

“Ryan Sieg ha fatto un lavoro stupendo, – ha affermato Kahne entusiasta – e sono certo che avrà opportunità per vincere. Con lui alle spalle è stato davvero ottimo: mi ha seguito dovunque e la sua spinta è stata fondamentale per uscire dal gruppo e conquistare il margine di vittoria. Grazie a lui davvero”. Queste le dichiarazioni invece di Regan Smith: “Li vedevo recuperare nell’ultimo giro e sapevo che saremmo arrivati sul traguardo assieme. Speravo di avercela fatta ma quando ho guardato il tabellone ho subito capito. Certamente dispiace, ma il risultato è soddisfacente per me e per il team”.

Le delusioni di giornata sono di certo Elliott Sadler, giunto doppiato al traguardo in ventunesima posizione, e Kyle Busch, diciassettesimo al termine di una gara anomala per un pilota del suo calibro. Menzione particolare a Jeffrey Earnhardt, schieratosi al via della corsa seppur con una frattura alla clavicola: il giovane pilota ha corso metà della gara per poi cedere il suo posto al pilota di riserva Matt DiBenedetto, che ha chiuso la corsa in trentatreesima piazza.

La classifica aggiornata

1 Regan Smith  577
2 Elliott Sadler  565
3 Chase Elliott  562
4 Ty Dillon  545
5 Brian Scott  523
6 Trevor Bayne  518
7 Brendan Gaughan  465
8 James Buescher  448

Prossimo appuntamento

La Nationwide Series torna in pista tra una settimana, sabato 12 Luglio, sull’ovale di Loudon, in New Hampshire. Qui si correrà il diciassettesimo appuntamento della serie, la Sta-Green 200.

Fabio Valente – @FabioValenteMSR

Ordine d’arrivo della Subway Firecracker 250

13 5 Kasey Kahne(i) Hellmann’s Chevrolet 103 0 99.9 $81,500 Running 1 1
2 8 7 Regan Smith Goody’s Chevrolet 103 44 2 124.5 $67,525 Running 3 47
3 21 39 Ryan Sieg # Pull-A-Part Used Auto Parts Chevrolet 103 41 76.6 $48,600 Running
4 4 16 Ryan Reed # ADADrivetoStopDiabetespresentedbyLillyDiabetes Ford 103 40 103.2 $37,050 Running
5 10 42 Kyle Larson(i) Target Ticket Chevrolet 103 0 102.3 $26,600 Running 1 5
6 11 22 Joey Logano(i) Discount Tire Ford 103 0 76.9 $24,350 Running
7 9 20 Darrell Wallace Jr.(i) Share a Coke Toyota 103 0 95.8 $28,810 Running
8 36 51 Jeremy Clements Allsouthelectric.com/BRT Extrusions Chevrolet 103 36 68.6 $27,770 Running
9 2 6 Trevor Bayne AdvoCare Ford 103 36 1 102.7 $29,350 Running 1 7
10 17 93 Mike Wallace Smith Transport Dodge 103 34 73.0 $27,275 Running
11 16 3 Ty Dillon # Yuengling America’s Oldest Brewery Chevrolet 103 33 99.2 $25,425 Running
12 3 60 Chris Buescher # Roush Performance Ford 103 32 109.3 $24,875 Running
13 23 70 Derrike Cope Youtheory Chevrolet 103 31 61.6 $24,350 Running
14 18 99 James Buescher ToyotaCare Toyota 103 30 81.6 $23,825 Running
15 20 80 Johnny Sauter(i) JMS/TACTI Toyota 103 0 84.1 $24,450 Running
16 15 2 Brian Scott Shore Lodge Chevrolet 103 29 1 78.3 $23,350 Running 1 1
17 5 54 Kyle Busch(i) Monster Energy Toyota 103 0 107.9 $17,225 Running 2 7
18 27 25 John Wes Townley(i) Zaxby’s Toyota 103 0 66.7 $17,100 Running
19 1 43 Dakoda Armstrong # Fresh from Florida Ford 103 26 1 83.5 $23,475 Running 1 1
20 7 9 Chase Elliott # Napa Auto Parts Chevrolet 103 25 1 103.7 $23,550 Running 1 1
21 6 11 Elliott Sadler SportClips Toyota 103 24 1 94.5 $22,700 Running 1 28
22 32 14 Eric McClure Hefty Ultimate/Reynolds Wrap Toyota 103 22 52.0 $22,570 Running
23 31 98 David Ragan(i) Carroll Shelby Engine Ford 103 0 68.6 $16,420 Running
24 26 31 Dylan Kwasniewski # Rockstar Chevrolet 103 20 73.4 $22,270 Running
25 30 44 David Starr Chasco Constructors Toyota 103 19 65.3 $22,645 Running
26 12 84 Chad Boat # Billy Boat Performance Exhaust Chevrolet 103 19 1 54.2 $16,020 Running 1 2
27 40 97 Joe Nemechek(i) DAB Constructors Inc./smokeandsear.com Toyota 102 0 58.2 $15,870 Running
28 14 62 Brendan Gaughan South Point Chevrolet 102 17 1 72.2 $21,695 Running 1 3
29 33 55 Ross Chastain(i) Watermelon.org Chevrolet 101 0 36.6 $21,570 Running
30 25 01 Landon Cassill Flex Seal Chevrolet 101 14 45.0 $21,745 Running
31 28 29 Scott Lagasse Jr. Florida Department of Transportation Toyota 101 13 40.8 $15,315 Running
32 35 40 Josh Wise(i) Curtis Key Plumbing Chevrolet 100 0 39.8 $21,180 Running
33 39 4 Jeffrey Earnhardt teamjdmotorsports.com Chevrolet 100 11 33.4 $21,065 Running
34 34 87 Carlos Contreras RaceTrac Chevrolet 99 10 33.6 $20,955 Running
35 19 28 JJ Yeley Texas 28 Spirits Stage Dodge 98 9 58.0 $20,834 Accident
36 24 17 Tanner Berryhill # NationalCashLenders.com Dodge 97 8 32.6 $19,700 Running
37 38 52 Joey Gase Vukelja Law Attorneys/Space Shuttle Inn Chevrolet 92 7 24.9 $19,665 Running
38 29 19 Mike Bliss Upstar TV Toyota 62 6 50.3 $19,611 Rear End
39 22 74 Mike Harmon Dodge 58 5 30.3 $19,495 Overheating
40 37 23 Robert Richardson Jr. Cornboard Chevrolet 13 4 26.9 $13,430 Rear End