Categorie
Nascar

Sprint Cup – Confermate le sanzioni a Chad Knaus e Jimmie Johnson per le parti irregolari di Daytona, Hendrick insiste e porta il caso all’ultimo grado di giudizio

Streeter Lecka/Getty Images

Il National Stock Car Racing Panel ha confermato le penalità e le sanzioni pecuniarie inflitte dai commissari all’indomani della 500 miglia di Daytona a Jimmie Johnson, Chad Knaus e al team della Chevrolet #48.

Il comitato, composto da John Capels, Leo Mehl e Dale Pinills, si è riunito  presso l’R&D Center della NASCAR, a Concord, North Carolina, mentre una discreto numero di fans e giornalisti si assiepavano al di fuori della struttura, in attesa dell’esito dell’appello. 

Il verdetto è stato raggiunto all’unanimità e a nulla, per il momento, sono valsi gli argomenti portati a difesa dell’operato di Knaus e del team da parte dell’Hendrick Motorsports.

Durante le consuete ispezioni che si tengono prima delle prove libere, i commissari avevano sequestrato le carenature dei montanti posteriori dell’abitacolo della vettura di Johnson, indicandoli come non conformi al regolamento e non approvati dalla NASCAR.

La carrozzeria delle vetture viene controllata attraverso l’uso di dime, che vengono posate sulle stock-cars per accertare che rientrino nei parametri fissati dal regolamento, ma i componenti in questione avrebbero sfruttato un’area “grigia” del regolamento, in particolare lo spazio non “verificato” tra una dima di riscontro e l’altra, per garantire un vantaggio aerodinamico.

L’aerodinamica delle auto è un campo in cui la NASCAR è particolarmente “sensibile”, con l’obiettivo di mantenere il più possibile l’equilibrio tra i concorrenti ed evitare un’escalation delle spese in galleria del vento da parte dei team, e le sanzioni, confermate in appello sono pesanti.

Jimmie Johnson vede confermata la sottrazione di 25 punti nella classifica piloti, così come Jeff Gordon nella classifica Owners, mentre viene confermata la multa  da 100.000$ per Chad Knaus, abbinata ad una sospensione per 6 gare. Sospeso per 6 gare anche il Car Chief Ron Malec.

Rick Hendrick ha deciso di portare il caso al massimo grado di giudizio, chiamando in causa il National Stock Car Racing Chief Appellate Officer, che dovrà esprimersi nel merito della vicenda in data da definirsi.

L’ulteriore appello consente pertanto sia a Knaus che a Malec di essere presenti al proprio posto in occasione della Food City 500 di Bristol, prevista per domenica 18 marzo.

“Credo fermamente nei nostri ragazzi, ma applaudo la NASCAR per averci dato la possibilità di presentare il nostro punto di vista sulla vicenda e di cercare di arrivare ad una conclusione” ha detto Hendrick. “Per questo apprezzo molto il sistema creato dalla NASCAR”.

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia

Di Gian Luca Guiglia

Classe: 1979
Mito: Jim Clark
Pilota preferito: Juan Pablo Montoya
Piloti nel cuore da corsa: Tony Stewart, Jim Clarck, Stirling Moss,Max Papis, Alessandro Zanardi e mille altri…
Pilota donna preferita: Simona de Silvestro
Circuito Preferito: Nordschleife
Circuiti nel cuore da corsa: Le Mans, Rouen, la vecchia Monza, la vecchia Spa
Auto preferita: Ferrari P4
Auto nel cuore da corsa: Ford GT40, Lotus 79, Tyrrell P34, Lotus 49, Porsche 917
Gare dal vivo: Fia GT, Superstars, WTCC, F.Renault, LMES Monza, NASCAR Phoenix e Las Vegas 2011
Gare da vedere un giorno dal vivo: 24h Lemans, 500miglia Daytona
Livrea Casco Preferito: Alex Zanardi, Carl Fogarty
Livrea auto preferita: Ford gt40 Gulf, Lotus 49 Gold Leaf
Gara preferita: Troppe
Gara nel cuore da corsa: Daytona 500 2008, Darlington 2003, Lemans 67
Riviste preferite: Autosport, Motorsport magazine.