Sprint Cup -E’ finita l’avventura in NASCAR del team Red Bull Racing

Mike Ehrmann/Getty Images for NASCAR

Gli ultimi dei 150 dipendenti del Red Bull Racing verranno licenziati il 9 dicembre, ponendo fine ad un’avventura durata 5 anni e costellata da 2 vittorie ed una Chase For The Cup, raggiunta da Brian Vickers nel 2009.

A nulla sono valsi gli sforzi di Jay Frye, volti a trovare finanziatori che consentissero di disputare almeno una stagione di transizione, né tantomeno si sono presentati acquirenti disposti a rilevare il team dalle mani di Dietrich Mateschitz, nonostante le ottime prestazioni sfoderate nell’ultimo terzo di campionato da Kasey Kahne e dalla crew della Toyota Camry #4.

Dopo aver debuttato ufficialmente in Sprint Cup nel 2007, il Red Bull Racing ha vissuto la sua stagione migliore nel 2009, anno in cui Brian Vickers ha conquistato una vittoria, al Michigan International Speedway, e ha ottenuto l’accesso alla Chase For The Cup.

Nel 2010 la sfortuna ci ha messo del suo, costringendo Vickers ad una lunga assenza per motivi di salute e lasciando la squadra senza un pilota esperto, mentre Scott Speed, che aveva iniziato positivamente la stagione, finiva col perdere la bussola.

L’arrivo di Kasey Kahne, sebbene a scadenza, visto che  il 31enne di Enumclaw era già sotto contratto con l’Hendrick Motorsports, e il ritorno di Brian Vickers hanno rimesso un po’ di equilibrio nel 2011, tanto che Kahne ha conseguito 7 top-10 nelle ultime 10 gare dell’anno, prendendosi anche una meritatissima vittoria a Phoenix.

Ciononostante mamma Red Bull ha staccato la spina, anche a causa di uno scarso appeal dell’immagine della squadra sul pubblico più giovane. Si era parlato di un coinvolgimento di Mark Martin a livello di proprietà, più che altro in virtù dell’amicizia che lo lega a Frye, ma non c’è stato un impegno concreto e Martin ha preferito continuare a fare esclusivamente il pilota, accasandosi al Michael Waltrip Racing, così come hanno potuto fare alcuni meccanici.

Brian Vickers sta ancora cercando un sedile per il 2012 e potrebbe finire a Front Row Motorsport, così come rimpiazzare Kurt Busch al Penske Racing, anche se questa opzione pare più remota.

Cole Whitt, pilota Red Bull nella Camping World Truck Series, continuerà invece a ricevere il supporto del colosso degli energy-drink.

Stay tuned!