Brevi NWES – Eddie Cheever deciso a prendere parte al campionato e altro…

Con i test collettivi di La Ferté Gaucher del 27-28 novembre in archivio e l’attenzione che si sposta verso la cerimonia di premiazione di Charlotte del 14 dicembre e più in là verso il prossimo anno, andiamo a fare una carrellata delle ultime notizie dalla NASCAR Whelen Euro Series.

[divider]

[space height=”20″]

Eddie Cheever Jr. deciso a disputare la stagione 2014

La principale notizia in arrivo dai test di La Ferté Gaucher è la determinazione di Eddie Chieever Jr. a disputare la stagione 2014 della NASCAR Whelen Euro Series. Il figlio dell’ex-pilota di Formula 1 e Indycar, reduce da un tredicesimo posto con il team Prema nella Formula 3 europea dopo un 2012 decisamente più positivo,  ha trovato molto interessante la stock-car europea ed è pronto a dare una svolta alla sua carriera per concentrarsi sulla NASCAR, utilizzando la serie europea come trampolino verso gli Stati Uniti. Il fatto ancora più interessante è che Cheever potrebbe accasarsi presso un team italiano, visto che, oltre a risiedere in Italia, prima di recarsi in Francia ha svolto un test molto positivo con il team Caal Racing presso l’Autodromo dell’Umbria di Magione. A La Ferté Gaucher hanno girato anche diversi giovanissimi, tra cui soprattutto Ulysses Delsaux, 16 anni, che si appresta a debuttare in campionato con il team RDV Competition.

[divider]

[space height=”20″]

La NASCAR punta a espandersi a livello internazionale

In un’intervista rilasciata a USA Today, Steve O’Donnell – Senior Vice President of Racing Operations della NASCAR – ha detto che l’intenzione del colosso di Daytona Beach è quello di espandersi a livello internazionale seguendo però un modello di sviluppo completamente diverso da quello della Formula 1. La NASCAR vuole infatti far crescere dei campionati “regionali” che possano portare piloti da tutto il mondo a correre negli USA, sullo stile di quanto visto con il basket della NBA.

“Il nostro obiettivo è prendere quello che abbiamo imparato e trapiantarlo in altre culture motoristiche, spostandole dalle ruote scoperte alle stock-cars,” ha detto O’Donnell, che ha parlato ad un convegno sull’innovazione a Cannes. “Vogliamo essere internazionali, ma costruire qualcosa dal basso. L’obiettivo è non fare come la Formula 1, che incassa e se ne va. Non siamo minimamente vicini al traguardo, ma vogliamo un modello come quello dell’NBA, in cui i giocatori vengono negli Stati Uniti da altri paesi. Vogliamo piloti che corrano in campionati NASCAR in giro per il mondo con l’ambizione di correre negli USA”.

In quest’ottica, la NASCAR Whelen Euro Series riveste un ruolo d’avanguardia e la sua buona crescita in un ambiente molto differente dal Messico o dal Canada – sedi rispettivamente della Toyota Series e della Canadian Tire Series – è un segnale positivo che potrebbe portare spingere parecchi piloti, come ad esempio Eddie Cheever Jr., a tentare di sottrarre lo scettro ad Ander Vilarino.

[divider]

[space height=”20″]

Premiazioni in arrivo a Charlotte il 14 dicembre

Ander Vilarino e il team TFT/Banco Santander riceveranno il trofeo 2013 della NASCAR Whelen Euro Series sabato 14 dicembre, durante la cerimonia dei NASCAR Night of Champions Touring Awards al Crown Ballroom del Convention Center di Charlotte (N.C), all’interno della NASCAR Hall of Fame. La cerimonia di premiazione sarà trasmessa in streaming in tre lingue, inglese, francese e spagnolo, su www.nascarhometracks.com. Il campione spagnolo è atteso ad una replica dello splendido discorso tenuto nel 2012. Saprà fare meglio?

[divider]

[space height=”20″]

Race of Champions

Come già avvenuto negli ultimi anni, anche per l’edizione 2013 della Race of Champions, che si terrà a Bangkok il 14 e il 15 dicembre prossimi, tra le vetture con cui i piloti si sfideranno nello stadio della città tailandese ci saranno anche quelle della NASCAR Whelen Euro Series. Tra gli iscritti figurano una serie di nomi eccellenti, come Sebastian Vettel, Michael Schumacher, Tom Kristensen, Sebastien Ogier, Jamie Whincup, David Coulthard, Mattias Ekstrom e Mick Doohan.

UPDATE – Annullata l’edizione 2013 della Race Of Champions

Le autorità Tailandesi e gli organizzatori della Race Of Champions hanno deciso di annullare l’edizione 2013 della manifestazione a causa dei disordini che agitano la capitale Bangkok.

[divider]

[space height=”20″]

Caal Racing molto attivo in vista della prossima stagione

Dopo aver impressionato l’ambiente della NASCAR europea in occasione delle semifinali di Monza e soprattutto delle finali di Le Mans, dove Fabrizio Armetta ha messo in mostra un passo molto competitivo, il team umbro è oggetto di grande attenzione da parte di parecchi piloti. Detto la scorsa volta di Nicolò Rocca, Dario Caso e Simone Monforte, negli scorsi giorni ha preso il volante della Chevrolet SS #54 anche Camillo Paparelli e altri test sono previsti da qui alla fine dell’anno sempre a Magione, pista di casa di Caal.

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia – @gian_138