Categorie
Whelen Euro Series

Dijon 200 – Uno strepitoso Gandon resiste a tutti gli assalti e vince Gara-1

Josh Burdon le ha provate tutte, nei 30 minuti di Gara-1 Open, ma Anthony Gandon è stato abilissimo a chiudere ogni varco fino alla bandiera a scacchi, sotto la quale appena 172 millesimi hanno separato il pilota francese e quello australiano. Al terzo posto un ottimo Giullaume Rousseau.

L’inizio della gara è stato di quelli scoppiettanti, con sorpassi e controsorpassi in tutto il gruppo. A uscirne al comando è stato Julien Goupy, il quale ha però avuto un problema con una porzione di carrozzeria che minacciava di staccarsi dal lato destro della vettura ed è stato velocemente riassorbito dal gruppo.

A darsi battaglia per la vittoria è stato inizialmente un quintetto formato da Gandon, Rousseau, Burdon, Goupy e Verbiest. L’australiano dello Scorpus Racing è partito dalla quarta posizione in griglia e, una volta scavalcati Rousseau e Goupy, ha iniziato ad applicare una pressione incredibile su Gandon. I due hanno viaggiato costantemente a non più di un paio di decimi l’uno dall’altro e hanno lasciato per strada i rivali a uno a uno, a partire da Verbeist, che è transitato in quinta posizione sotto la bandiera a scacchi.

D4G_8529

Il terzo posto è stato appannaggio di Guillaume Rousseau, che ha avuto la meglio su Julien Goupy e ha girato costantemente su tempi che lo avrebbero rimesso in gioco in caso di un minimo errore dei primi due. L’errore, soprattutto da parte di Gandon, non è però arrivato. Il pilota della Camaro #7 del team TFT ha chiuso tutte le porte esistenti nel modo più corretto possibile, atteggiamento adottato anche da Burdon, con cui Gandon ha scambiato appena un paio di toccate in rettilineo nonostante i mille tentativi di sorpasso dell’australiano.

Il folletto di Bayonne ha così potuto festeggiare a suo modo, saltando letteralmente sul tetto della sua vettura in pit road.

Alle spalle dei primissimi, Gabriele Volpato sembrava avviato verso un ottimo sesto posto, ma un contatto con Enzo Pastor – in quel momento doppiato e costretto a una lunga sosta dopo un testacoda al secondo giro – in fase di sorpasso ha causato la foratura di uno pneumatico della #64 del Gonneau Racing Overdrive. L’italiano è rientrato in pit road e in sesta piazza ha chiuso il suo compagno di squadra Vincent Gonneau, che ha preceduto Eric Quintal, il debuttante Jesus Diez Villaroel, Leonard Vernet e Didier Bec.

La divisione Open tornerà in pista domani pomeriggio, alle 14:45, per la seconda manche.

Stay Tuned!

[follow id=”gian_138″ size=”large” count=”true” ]

[divider]

Ordine d’arrivo 

Pos. N Driver Team Laps
1 7 Anthony Gandon TFT – Leclerc 21
2 18 Josh Burdon Scorpus / Forza Motorsport 21
3 13 Guillaume Rousseau Bull Racing Team 21
4 44 Julien Goupy Rapido Racing by Still 21
5 20 Francois Verbist Racing Club Partners 21
6 15 Vincent Gonneau Gonneau Racing by OverDrive 21
7 2 Eric Quintal (g) TFT – Banco Santander 21
8 19 Jesus Diez Villaroel (L) Scorpus Racing 21
9 8 Didier Bec (L) RDV Competition 21
10 22 Leonard Vernet (L) OverDrive – Moser Vernet 21
11 55 Jerome Laurin (L) Pole Position 81 21
12 14 Joseph Cozzella (g) Still Racing – JDC Finances 21
13 9 Zihara Esteban Scorpus Racing 20
14 46 Christophe de Fierlant (g) Racing Club Partners 20
15 85 Nicolas Gaudin (g) VTS 85 20
16 92 William Ayer Jr. Scorpus Racing 20
17 17 Philippe Baudiniere (L) Pole Position 81 20
18 64 Gabriele Volpato Gonneau Racing by OverDrive 19
19 5 Joaquin Gabarron (g) Rapido Racing by Still 17
20 3 Enzo Pastor TFT – Alpes Carrelage/Philippi 15
21 28 Franck Violas (g) RDV Compétition DNS

 

 

1) Photo Credit: Euro-Racecar NASCAR / Stephane Azemardt

2) Photo Credit: Gianni Gallegati

Di Gian Luca Guiglia

Classe: 1979
Mito: Jim Clark
Pilota preferito: Juan Pablo Montoya
Piloti nel cuore da corsa: Tony Stewart, Jim Clarck, Stirling Moss,Max Papis, Alessandro Zanardi e mille altri…
Pilota donna preferita: Simona de Silvestro
Circuito Preferito: Nordschleife
Circuiti nel cuore da corsa: Le Mans, Rouen, la vecchia Monza, la vecchia Spa
Auto preferita: Ferrari P4
Auto nel cuore da corsa: Ford GT40, Lotus 79, Tyrrell P34, Lotus 49, Porsche 917
Gare dal vivo: Fia GT, Superstars, WTCC, F.Renault, LMES Monza, NASCAR Phoenix e Las Vegas 2011
Gare da vedere un giorno dal vivo: 24h Lemans, 500miglia Daytona
Livrea Casco Preferito: Alex Zanardi, Carl Fogarty
Livrea auto preferita: Ford gt40 Gulf, Lotus 49 Gold Leaf
Gara preferita: Troppe
Gara nel cuore da corsa: Daytona 500 2008, Darlington 2003, Lemans 67
Riviste preferite: Autosport, Motorsport magazine.