Il Max Papis Racing sbarca in NASCAR Whelen Euro Series con Kevin Gilardoni!

Un nome prestigioso si aggiunge allo schieramento della NASCAR Whelen Euro Series per la stagione 2014 ed è quello del Max Papis Racing, che schiererà una vettura nella serie europea della NASCAR per il 21enne italiano Kevin Gilardoni, che entra così a far parte di un programma a lungo termine volto indirizzato verso i massimi livelli delle gare americane per stock-cars.

Dopo aver preso parte alle gare di Tours e Monza della scorsa stagione in prima persona, facendo così esordire il marchio Max Papis Racing in terra europea, Papis ha confermato quanto aveva preannunciato in occasione della tappa italiana della NWES e messo in cantiere un progetto che sfrutterà la sua grandissima esperienza – è il pilota europeo con più presenze in NASCAR – per aiutare i talenti del vecchio continente a realizzare il proprio potenziale negli USA. E il primo gradino di questa scala è la serie europea fondata da Jerome Galpin.

“Essere il proprietario di un team in NASCAR è un passo molto importante nella mia carriera professionale,” ha detto Papis. “Sono felice di creare una piattaforma di lavoro che servirà da ponte tra le gare statunitensi e l’Europa, offrendo a piloti e tecnici l’opportunità di vivere il meglio dei due mondi nello stesso momento.”

BeG2DkcCQAErOdPGilardoni, che aveva già avuto modo di prendere contatto con la vettura a febbraio del 2013 in occasione dell’Automoto Racing di Torino, è a un punto di svolta nella sua carriera. Reduce dal terzo posto della generale del Mégane Trophy Eurocup, il pilota italiano ha deciso di dedicarsi a qualcosa di completamente diverso, puntando sulle stock-cars con il sogno di arrivare alla NASCAR Sprint Cup Series. Per questo, oltre a disputare l’intera stagione della NASCAR Whelen Euro Series, Kevin affronterà anche alcune gare in Late Model oltreoceano. Il lavoro da fare è tanto, ma Papis è convinto che Gilardoni abbia tutte le carte in regola per colmare il divario di esperienza che lo separa dai piloti americani e far bene in NASCAR:

“Non vedo l’ora di avere un giovane e promettente talento come Kevin Gilardoni nella divisione Elite,” ha detto Max. “E’ un ragazzo molto motivato e lavoreremo al meglio per dargli tutti gli strumenti che gli servono per dimostrare la sua capacità di essere tra i migliori nella NWES e in alcune gare della categoria Late Model negli USA, guidandolo nel suo sogno di diventare un pilota NASCAR”.

Decisamente positiva anche la reazione della NASCAR americana, che considera l’operazione di Papis nella serie europea molto importante.

“E’ fantastico vedere un pilota di successo a livello globale come Max Papis diventare un team manager nella NASCAR Whelen Euro Series,” ha detto Joe Balash, International Competition Liaison della NASCAR. “Max sa ciò che occorre per raggiungere i più alti livelli delle gare NASCAR e, creando un team per prendere parte a questo campionato, è nella posizione ideale per condividere la sua conoscenza. La sua esperienza internazionale darà benefici a tutti.”

Ancora non si sa chi affiancherà Gilardoni in Open Division, ma a detta di Papis le novità dovrebbero arrivare per la fine del mese di gennaio.

Per concludere, la stock-car del Max Papis Racing, per la quale Tatiana Fittipaldi Papis farà da owner, porterà sulle fiancate il numero 99 – lo stesso di Greg Moore – e siamo sicuri che non si tratta di un caso. Gli sponsor principali saranno Max Papis Inc. e Archigiga.

Gian Luca Guiglia