Il weekend perfetto di Gianmarco Ercoli: Campione 2015 della EuroNASCAR!

00089201-239d-4a1e-8bbc-84844f0bb771

Dopo il difficile weekend di Magione, per Gianmarco Ercoli e il suo team Double T by MRT Nocentini c’era una sola possibilità per riconquistare la testa della classifica, e conseguentemente il titolo 2015, persa proprio nella gara di casa: stare costantemente davanti a tutti. Missione compiuta, il giovane pilota romano ha conquistato pole e vittoria in entrambe le gare delle Finali della NASCAR Whelen Euro Series disputate sullo storico tracciato di Zolder, laurendosi così Campione 2015 della Divisione ELITE 2 davanti ad un foltissimo pubblico in visibilio per la prima edizione dell’American Festival Circuit Zolder NASCAR Finals. Questo titolo riporta sul tetto d’Europa anche la MRT by Nocentini dello storico patron Mauro e sugella la fantastica annata d’esordio del neonato team Double T.

Arrivato in Belgio con 18 punti da recuperare, Gianmarco Ercoli doveva mettersi alle spalle le tribolate Semi Finali di Magione della NASCAR Whelen Euro Series, che avevano visto il pilota romano arrivare in prima posizione sul tracciato di Magione ma, dopo due gare difficili, uscirne quarto in campionato con 18 punti da recuperare. Con cinque piloti ancora in lizza per il titolo ELITE 2 della NASCAR europea racchiusi in una manciata di punti, per Ercoli l’unica strada percorribile era solo una: stare costantemente davanti. Obiettivo difficile su una pista mai vista prima, ma il 20enne pilota romano, alla prima stagione completa nella NASCAR Whelen Euro Series, dopo aver concluso le due sessioni di prove libere al primo e al secondo posto, ha trovato il giro giusto in qualifica, segnando nella gara più difficile della stagione la prima pole position nella sua giovane carriera NASCAR, precedendo di appena 5 centesimi di secondo l’idolo di casa e pretendente al titolo Longin.

a68a184d-a6ba-4e86-891b-4cd117674f5c (2)La gara del sabato ha visto Ercoli scattare al meglio al pronti via, rimanendo al comando della corsa per tutti i 16 giri della gara, vinta in volata con appena un secondo di vantaggio su Salvador Tineo Arroyo, velocissimo spagnolo anch’egli pretendente al titolo, che ha provato per tutta la gara a impensierire la Chevrolet SS #9 in testa. Grazie poi al giro veloce fatto registrare nella Finale 1, Ercoli ha conquistato la partenza al palo anche nella decisiva gara della domenica. La Finale 2 andata in scena sul circuito di Zolder ci ha regalato il miglior Ercoli della stagione, bravo a gestire una pressione elevatissima in una gara resa incandescente dalla lotta in testa tra lo stesso Gianmarco, Arroyo e Longin che si sfidavano per la vittoria della gara e del titolo. Al termine di 16 giri completati a ritmo di qualifica, la bandiera a scacchi ha salutato il primo titolo NASCAR di Gianmarco Ercoli, risultato ancora una volta vincitore della gara. Poca fortuna per la Chevrolet SS #12 di Armetta e Benedetti, rallentata per tutto il weekend da alcuni problemi tecnici.

E’ incredibile, sono contentissimo e trovare le parole giuste è difficile ora!” ha commentato Ercoli, che correrà una gara nella NASCAR americana nel 2016 come premio per la conquista del titolo. “E’ stata una stagione fantastica e difficile, eravamo un team al debutto ma siamo riusciti a conquistare subito la vittoria nella gara inaugurale di Valencia e ci siamo poi ripetuti sull’ovale di Tours. Siamo arrivati qui sapendo di avere una sola possibilità, serviva vincere al sabato per recuperare punti e, con una sola lunghezza di vantaggio al via dell’ultima gara, dovevamo per forza vincere anche la domenica! Devo questa vittoria alla mia famiglia, che mi ha permesso di correre, a tutti i ragazzi della Double T per l’incredibile lavoro fatto tutto l’anno e alla MRT by Nocentini, che ci hanno preparato sempre delle vetture velocissime. Un grazie particolare va poi a tutti i miei sponsor, che ci hanno permesso di emozionarci ed emozionare oggi.” ha concluso il romano, che sarà premiato l’11 e 12 dicembre alla NASCAR Hall of Fame / Charlotte Convention Center – casa della NASCAR americana – durante la cerimonia dei NASCAR Night of Champions Touring Awards.

5399f1c4-cf73-49e7-b811-9b0f16207a7e

Per Mauro Nocentini, patron della storica MRT by Nocentini, struttura capace di conquistare vittorie in giro per l’Europa e il globo da oltre 50 anni, quella di Zolder è un’emozione particolare: “A inizio anno abbiamo deciso di entrare stabilmente del mondo NASCAR per provare a vincere anche in un contesto per noi nuovo. E’ stata una sfida difficile e impegnativa, ma il risultato ci ha ripagato di ogni sforzo. Devo dire grazie ai miei ragazzi, che hanno lavorato senza sosta durante tutti questi mesi, e alla Double T, per aver percorso insieme a noi quest’avventura. Gianmarco ha dimostrato un talento e intelligenza che si riscontrano poche volte a quell’età, ha fatto una stagione straordinaria. Questo titolo è un gran bel modo per festeggiare il nostro cinquantenario, un ottimo auspicio per i prossimi 50 anni…” ha concluso Nocentini, che in carriera ha riscosso successi in tutto il mondo nelle corse turismo, nei rally, nelle gare in salita in una miriade di campionati nazionali, europei e mondiali.

Sono sorpreso di essere riuscito a vincere il campionato all’esordio e in così pochi mesi. E’ incredibile! Ma ciò che più mi rende orgoglioso sono state le modalità con cui l’abbiamo vinto. Abbiamo corso una stagione con una squadra, anzi con un gruppo di persone che, ancora prima che altamente professionali, sono state umane e sincere, tutti stretti come una famiglia. Quest’anno il lato umano è andato oltre quello sportivo e ci ha permesso di superare tutte le difficoltà. Sono rimasto colpito dall’umanità del mio team, adoro e vado orgoglioso di quell’attitudine di chi riesce a vincere divertendosi, e quando non vince, almeno si è divertito. E’ stato forse questo il nostro segreto.” ha commentato Onofrio Veneziani, anima del Double T. “Voglio dedicare questo trionfo ad ogni simbolo membro della squadra per ciò che hanno saputo portare e costruire ad ogni gara. Un ringraziamento particolare va al nostro presidente Franco Ercoli, vero motore di questa operazione, a Gianmarco, che ha fatto una stagione incredibile per la sua giovane età, a Mauro Nocentini, che con la sua esperienza e la sua umiltà ci ha insegnato come si vince un campionato, a Cesare Speranza, patron della Scuderia PCR, che ci ha supportato fin dal primo giorno e a tutti i piloti che hanno corso con noi quest’anno dando fiducia al nostro progetto. Questa è stata la prima pietra, ora dobbiamo lavorare sodo per presentarci ai nastri di partenza 2016 ancora più forti e preparati di oggi.”

La trionfale stagione della Double T by MRT Nocentini sarà celebrata negli Stati Uniti l’11-12 dicembre durante l’annuale cerimonia di premiazione di tutto il mondo NASCAR alla presenza dei massimi esponenti della serie americana, che si terrà come da tradizione nella NASCAR Hall of Fame / Charlotte Convention Center in occasione dei NASCAR Night of Champions Touring Awards

f70cf585-e221-4756-b47a-ed4e8f31946b (1)