Categorie
Whelen Euro Series

Nogaro 200 Elite Race 1 – Vilarino ancora una volta imprendibile

La prima manche della stagione 2013 Euro-Racecar NASCAR Touring Series si è svolta oggi sul circuito di Nogaro. Lo spagno Ander Vilarino ha sfruttato al meglio la pole postion e ha vinto la gara conducendo dal primo all’ultimo giro. La Euro-Racecar NASCAR Series ha tenuto fede alla sua reputazione e ancora una volta ha fornito ai tanti spettatori presenti uno spettacolo emozionante sia in pista che nel paddock. Ed è solo l’inizio.

Con l’eccezione delle finali 2012 di Le Mans, Ander Vilarino (#2 TFT-Banco Santander) ha sempre vinto, lo scorso anno, quando è partito dalla pole. Oggi, nel Gers, scaldato dal sole del weekend pasquale, , lo spagnolo ha conquistato la sua settima vittoria da quando la Euro-Racercar è entrata a far parte della famiglia della NASCAR, Nonostante dei problemi di visibilità dovuti ai gas di scarico che entravano nell’abitacolo, ha accumulato un vantaggio confortevole prima che la safety car entrasse in pista per l’incidente occorso a Carole Perrin, che ha azzerato il suo vantaggio.Al restart non ha poi avuto problemi a mantenere la prima posizione.

Alle sue spalle c’è stata una lotta senza quartiere per le ultime due posizioni della top-3. Frédéric Gabillon (#5 Rapido Racing by Still) era al sicuro in seconda posizione, ma dopo la neutralizzazione ha avuto un contatto con Romain Ianetta (#28 RDV Compétition) e una foratura ha condotto al suo ritiro. Yann Zimmer (#64 Gonneau Racing-Overdrive), era in terza piazza dietro Iannetta, fino a quando non ha messo a segno un attacco decisivo nella parte finale dell’ultimo giro, acciuffando il secondo posto nella sua prima uscita a Nogaro e conquistando anche la classifica riservata al trofeo Junior.

Dopo il ritiro di Gabillion, Freddy Nordström (#44 Rapido Racing by Still) ha dato al team di Eric Hélary un motivo per gioire quando prendendosi la quarta piazza da Guillaume Rousseau (#13 Bull Racing Team), che aveva fatto un’ottima impressione nella gara del mattino della Divisione Open e ha vinto la classifica riservata al trofe Challenger. Anthony Gandon (#7 TFT-E. Leclerc) ha chiuso appena fuori dalla top-5, davanti al suo compagno di team Anthony Garbarino (#3 TFT-Alpes Carrelages), Sébastien Dhouailly (#20 Scorpus Racing), Bruno Costin (#55 Pole Position 81) e Nicolo Rocca, nella top-10 al suo debutto nella Euro-Racecar NASCAR.

[divider]

HANNO DETTO…

Ander Vilarino (#2 TFT-Banco Santander) – Vincitore Divisione Elite

“Sono felice e orgoglioso di iniziare l’anno con una vittoria. Vorrei dedicarla a uno dei miei meccanici, Alex, che ha avuto problemi di salute e ha lavorato tutto l’inverno sulla macchina ma non ha potuto essere qui oggi. Vorrei anche fare i complimenti ai due piloti che sono qui con me sul podio. Abbiamo disputato una grande gara e l’intervento della safety car l’ha reso un vero e proprio evento NASCAR. Ho avuto problemi con la macchina e c’era del fumo nell’abitacolo. Non riuscivo a vedere bene e mi piangevano a tal punto gli occhi che nelle curve lente non vedevo quasi nulla. Abbiamo dominato il weekend fin dall’inizio. Domani, tuttavia, è un altro giorno e spero di continuare nella stessa maniera.”

Yann Zimmer (#64 Gonneau Racing-Overdrive) – 2o Divisione Elite

 “Vorrei ringraziare tantissimo il Team FJ per aver organizzato una serie NASCAR in Europa! La adoro. Inoltre voglio ringraziare il team per la preparazione della vettura. Alla partenza ho provato a tenere la velocità di Ander come si usa nei kart e ha funzionato perché ero secondo dopo la prima curva. Il nostro setup non era il massimo nella prima parte della gara, ma sono comunque riuscito a concludere nella top-3. Ho tentato di recuperare su Gabillon, ma non ha funzionato. La safety car ha azzerato i distacchi. Il restart è stato come un finale in green-white-checkered nella NASCAR ed è stato abbastanza movimentato. Poi all’ultimo giro sono riuscito a mettere a segno un bel sorpasso su Iannetta. Ora dobbiamo concentrarci sulla gara di domani e ripeterci.”

Romain Ianetta (#28 RDV Compétition) – 3o Divisione Elite

“Una settimana fa non ero nemmeno sicuro che sarei stato qui e questa posizione tra i top-3 è una grande ricompensa per il mio nuovo team, l’RDV Compétition. Ho vissuto una gara piuttosto difficile e ho dovuto un po’ lottare con la vettura. Sono partito dal settimo posto e sono riuscito a restare aggrappato al mio quarto posto. La safety car è stata un colpo di fortuna per me, perché sono stato in grado di buttarmi all’esterno di Gabillon in restart. Ci siamo toccati. Sono riuscito a passare e spero che lui non sia troppo arrabbiato con me. All’ultimo giro Yann, che è stato molto veloce per tutta la gara, ha effettuato un sorpasso pulito, Sono molto soddisfatto di questo risultato per il team.”

Nicolò Rocca (Scorpus Racing / RAWW)

“Sono partito decimo e ho cercato di non rischiare. Ho preso un buon ritmo, mettendo a segno i miei migliori giri quando ero undicesimo, intorno all’ottavo giro, anche se la macchina non era nelle migliori condizioni di assetto. Dopo la neutralizzazione sono risalito fino all’ottavo posto, ma ho commesso un errore in scalata e mi sono giocato un paio di posizioni. Ho chiuso nono e tutto sommato sono contento del risultato, visto che si tratta della mia prima gara su questa pista e con questa vettura. Un debutto assoluto insomma. Una posizione intorno alla settima o all’ottava era alla portata, stando a vedere i tempi, ma il ritmo dei primi era veramente elevato”

CLASSIFICA

Pos. Driver Team Laps Gap
1 2 Ander Vilarino TFT – Banco Santander 18
2 64 Yann Zimmer (J) Gonneau Racing/OverDrive 18 2.149
3 28 Romain Iannetta RDV Competition 18 2.747
4 44 Freddy Nordstrom (J) Rapido Racing by Still 18 3.230
5 13 Guillaume Rousseau © Bull Racing Team 18 4.200
6 7 Anthony Gandon (J) TFT – Leclerc 18 4.999
7 3 Anthony Garbarino (J) TFT – Alpes Carrelage 18 5.911
8 20 Sebastien Dhouailly Scorpus Racing 18 12.057
9 55 Bruno Cosin © Pole Position 81 18 12.670
10 19 Nicolo Rocca Scorpus Racing / RAWW 18 13.049
11 85 Hugues Sour VTS 85 18 18.191
12 22 Stephane Jaggi © Gonneau Racing/OverDrive 18 19.338
13 18 Sailesh Bolisetti Scorpus / Forza Motorsport 18 26.539
14 17 Willy Boucenna (J) Pole Position 81 18 26.688
15 14 Joseph Cozella © Still Racing – JDC Finances 18 51.190
16 46 Nathalie Maillet © Racing Club Partners 18 51.777
17 15 Vincent Gonneau Gonneau Racing/OverDrive 15 3 laps
18 5 Frédéric Gabillon Rapido Racing by Still 14 4 laps
19 42 Carole Perrin Autosport 42 11 7 laps
20 68 Stuart Gough T-Engineering 10 8 laps
21 100 Stephane Sabates © Still Racing – Convergence 9 9 laps
22 9 Javier Villa Scorpus Racing / Spirit 3 15 laps

Di Gian Luca Guiglia

Classe: 1979
Mito: Jim Clark
Pilota preferito: Juan Pablo Montoya
Piloti nel cuore da corsa: Tony Stewart, Jim Clarck, Stirling Moss,Max Papis, Alessandro Zanardi e mille altri…
Pilota donna preferita: Simona de Silvestro
Circuito Preferito: Nordschleife
Circuiti nel cuore da corsa: Le Mans, Rouen, la vecchia Monza, la vecchia Spa
Auto preferita: Ferrari P4
Auto nel cuore da corsa: Ford GT40, Lotus 79, Tyrrell P34, Lotus 49, Porsche 917
Gare dal vivo: Fia GT, Superstars, WTCC, F.Renault, LMES Monza, NASCAR Phoenix e Las Vegas 2011
Gare da vedere un giorno dal vivo: 24h Lemans, 500miglia Daytona
Livrea Casco Preferito: Alex Zanardi, Carl Fogarty
Livrea auto preferita: Ford gt40 Gulf, Lotus 49 Gold Leaf
Gara preferita: Troppe
Gara nel cuore da corsa: Daytona 500 2008, Darlington 2003, Lemans 67
Riviste preferite: Autosport, Motorsport magazine.