In Nationwide Series arrivano le prime sanzioni con il nuovo sistema di penalizzazioni

Boyd Gaming 300

Sono arrivate le prime penalità inflitte dalla NASCAR a tre team della Nationwide Series con il nuovo sistema introdotto quest’anno.

Le infrazioni sono state commesse durante il weekend al Las Vegas Motor Speedway.

Il primo ad aver violato il regolamento è stato il team di Elliott Sadler, in forza al Joe Gibbs Racing,  che ha violato le sezioni 12-4.3 (penalità di tipo 3) e 20A-2.3A (peso dislocato in una posizione non consentita) del regolamento 2014 della NASCAR. Il risultato di queste infrazioni è stata una multa di 10,000 dollari, accompagnata dalla  messa in probation fino al 31 dicembre del crew chief Chris Gayle e del car chief Todd Brewer.

Il secondo team ad essere incappato nella violazione del regolamento è stato quello di Chase Eliott, rookie del JR Motorsports, reo di non aver rispettato le sezioni 12-4.2 (penalita di tipo 2) e 20A-12.8.1B (parte anteriore della vettura oltre il peso consentito). Questa violazione è stata riscontrata durante la ispezione post-gara e il crew chief, Greg Ives, è stato messo in probation dalla NASCAR fino al 31 dicembre.

L’ultimo dei tre team a non aver rispettato il regolamento è stato quello di Brad Keselowski, vincitore a Las Vegas alla guida della Ford #22 del Penske Racing, che ha violato le sezioni 12-4.2 (penalità di tipo 2) e 20A-12.3S (pressione del gas degli ammortizzatori oltre i valori consentiti). L’infrazione è stata scoperta durante l’ispezione posta gara e il crew chief, Jeremy Bullins, è stato multato di 8,000 dollari e messo in probation fino al 31 dicembre.

Federico Floccari