Categorie
Monster Energy Cup Series Xfinity Series

Brevi NASCAR – AJ Allmendinger torna a guidare, un piccolo ritorno al passato nella Nationwide Series e altro…

SPRINT CUP SERIES

Allmendinger  guiderà la Chevy  #51 a Phoenix: A.J. Allmendinger ritornerà  a guidare per il Phoenix Racing in occasione della prossima gara della Sprint Cup, la Subway Fresh Fit 500k al Phoenix International Raceway.  Per il pilota di Los Gatos, California, sarà la quinta partenza in Sprint Cup alla guida di una macchina del team di proprietà di James Finch, che ha partecipato a 16 gare sull’ovale dell’Arizona in Sprint Cup, ottenendo una sola top-10, nel 2005 con  Johnny Sauter che finì in nona posizione.  “Sarà veramente eccitante tornare  a guidare. E’ da molti mesi che aspetto questo momento e finalmente sta arrivando… spero di fare un buon weekend. Darò il meglio di me! “, ha dichiarato AJ Allmendinger.

Stewart visità i fans ricoverati al’ospedale: Tony Stewart ha fatto visita sabato scorso ai fan che sono rimasti coinvolti durante quel terribile incidente all’ultimo giro della gara della NASCAR Nationwide Series al Daytona International Speedway.  Il pilota della Chevy #14 è rimasto più di due ore all’Halifax Health Medical Center aver corso la Daytona 500. Il tri-campione della Sprint Cup ha incontrato uno per uno i pazienti ricoverati all’ospedale e ha regalato un cappellino autografato del suo team. Ma ciò che conta di più, è che è stato lo stesso Tony Stewart ad andare a fare visita ai fan sfortunati, senza che nessuno glielo abbia imposto, e per di più dopo aver perso l’occasione di vincere la Daytona 500. Non a caso Tony è così amato dal pubblico delle corse americane e non solo.

La Daytona 500 più vistà degli ultimi 7 anni: La 55esima  Daytona 500 è stata l’edizione più vista delle Great American Race dal 2006. Complessivamente, la 500 miglia ha ottenuto un 9.9 di rating 18-49 anni e il 22% di share e 16,4 milioni di telespettatori su FOX, con un picco del 45% nelle fasi finali della gara. Nel 2006, nell’edizione più vista di sempre,  la Daytona 500 fece più di 19 milioni con un rating del 11.4 su NBC.  Molti hanno imputato questo aumento alla presenza della Patrick all’interno della gara più importante del mondo, ma altri hanno negato.  Facendo un paragone con gli altri sport, la Daytona 500 è stato l’evento più seguito d’America, secondo solo al SuperBowl e alla finale del titolo NCAA Football tra Notre-Dame e Alabama. Numeri che hanno, a dir poco, lasciato a bocca aperta tutti gli adetti ai lavori della NASCAR. In certi market televisivi, come per esempio Albuqurque, New Mexico, ci sono stati aumenti del 112% rispetto alla gara dello scorso anno, che ottenne un rating di 7.9 e poco più di 13 milioni di telespettatori. Ricordo che l’edizione dell’anno scorso  della 500 miglia andò in onda di lunedì sera.

Lowe’s firma un’estensione della sponsorizzazione di Jimmie Johnson: Il colosso dell’home improvement Lowe’s, storico sponsor di Jimmie Johnson, ha sigliato un’estensione del contratto che lega la compagnia all’Hendrick Motorsports e sarà il marchio principale sulla carrozzeria del cinque volte campione almeno per altri 2 anni. La collaborazione tra Johnson e Lowe’s è iniziata nel 2001 e l’azienda è stata il main sponsor del pilota di El Cajon per tutte e 400 le sue gare in Sprint Cup.

Niente più stime sul numero degli spettatori da parte della NASCAR: Secondo quanto detto da Kerry Tharp, portavoce della NASCAR, al giornalista di USA Today Nate Ryan, la NASCAR non fornirà più stime ufficiali sul numero degli spettatori presenti in pista, ma lascerà ai singoli circuiti la facoltà di rendere pubblico tale numero.

NATIONWIDE SERIES

La gara di Daytona  di Luglio si chiamerà Subway Firecracker 250: La gara estiva della Nationwide Series al Daytona International Speedway si chiamerà  Subway Firecracker 250.  L’origine del nome  “Firecracker” risale addirittura al lontano 1959, quando fu inaugurato il  Daytona International Speedway. La gara estiva della Sprint Cup ha portato il nomer “Firecracker” dal 1959 al 1988. Il termine “Firecracker” è menzionato anche nel famoso film della NASCAR “Giorni di Tuono” con Tom Cruise e Nicole Kidman. Un ritorno al passato che, certo, non sarà dispiaciuto ai fan “old-school” della NASCAR.

Necessario un intervento per Michael Annett: Dopo essere stato esaminato più approfonditamente dallo staff medico di un ospedale del North Carolina, Michael Annett, coinvolto nel terribile incidente di sabato scorso a Daytona,  ha subito una frattura con dislocazione dello sterno e, perciò, dovrà rimanere a Charlotte per subire un intervento. Il ritorno del pilota del RPM è rimandato data da stabilire e al suo posto, nella gara di Phoenix di sabato prossimo, ci sarà Aric Almirola che guiderà la Ford #43 del team di proprietà di Richard Petty.

Federico Floccari  & Gian Luca Guiglia

[follow id=”nascarfannation” size=”large” count=”true” ] & [follow id=”gian_138″ size=”large” count=”true” ]

Di Federico Floccari

Dal mio nickname si possono capire già moltissime cose. Per me la NASCAR è uno stile di vita, non solo un semplice sport. Seguitemi su Twitter (@NASCARCountryUS) se volete veramente saperne di più sul mondo delle stock-cars americane e non solo. Qui, su Motorsportrants, scrivo solo ed esclusivamente sulla NASCAR e non me ne pento. Anzi.