Xfinity Series – Almirola vince di un niente su Allgaier a Daytona

13529003_1434885653203955_9075536937881880865_n

E’ arrivata a pochi metri dal traguardo, in regime di overtime, la gialla che ha permesso ad Aric Almirola di vincere la Subway Firecraker 250 powered by Coca-Cola, infatti la su Mustang #98 si trovava davanti di pochi centimetri alla Camaro #7 di Justin Allgaier, tant’è che ci è voluto qualche minuto prima della resa ufficiale della vittoria perchè tutte le immagini immortalavano le due macchine perfettamente appaiate al momento della caution ma alla fine i giudici di gara hanno stabilito che ad essere leader al momento della caution era il pilota del Biagi-Den Beste Racing

“Sono davvero contento di tornare in victory lane qui a Daytona, 2 anni fa ho vinto la mia prima gara in Sprint Cup e ora una “vera” vittoria anche in Xfinity, si ufficialmente è la seconda, ma nel 2007 non ero io a portare la macchina al traguardo ed ho sempre odiato di essere stato accostato a quella vittoria tant’è che ho rifiutato il trofeo. Oggi sono qua in victory lane dopo un’intera gara e ha tutto un’altro significato e per me è questa la mia prima vittoria in Xfinity” ha detto Almirola nel dopo-gara, nella sua “seconda” vittoria Xfinity, ricordiamo che la prima è avvenuta nel 2007 al Milwaukee Mile dove ha diviso il volante con Danny Hamiln: Hamlin ha vinto ma la vittoria è stata assegnata ad Almirola che aveva preso il via della corsa.

https://www.youtube.com/watch?v=069jO9aU15o

Come ben sappiamo su un superspeedway come quello di Daytona si corre sempre al limite, in grossi gruppi compatti a velocità elevatissime che spesso creano i famosi big one: che nella gara di venerdì sera è arrivato prestissimo, dopo 16 giri, tutto innescato da un contatto tra Brennan Poole e Darrell Wallace jr. che ha coinvolto un totale di 14 macchine tra le quali: il vincitore dello scorso anno Austin Dillon, Brandon Jones, Erik Jones e il leader della classifica Daniel Suarez che si è reso protagonista anche al giro 49 quando ha perso il controllo della sua Camry #19 nel backstretch picchiando violentemente sulle barriere interne; altra gialla è arrivata al giro 98 con il contatto tra David Starr e Brennann Poole che ha mandato la gara in overtime e l’ultima gialla, quella che ha chiuso la gara è arrivata in uscita di curva 2 ha coinvolto 8 piloti tra i quali Blake Koch, David Ragan, JJ Yeley e Darrell Wallace jr; queste sono solo alcune delle 8 caution che hanno interessato la corsa.

Dietro al vincitore  Almirola troviamo Justin Allgaier che ha solo accarezzato la possibilità di qualificarsi per la Chase, terzo autore del suo miglio risultato troviamo Ryan Sieg, seguono poi: Joey Logano, Brendan Gaughan, Ryan Reed, Jeff Green, Spencer Gallagher, Chase Elliott e Erik Jones a chiudere la top 10.

Chase Watch

Erik Jones (Bristol, Dover)

Daniel Suarez (Michigan)

Elliott Sadler (Talladega)

(1) D. Suarez 499;

(2) E. Sadler 493;

(3) T. Dillon 483;

(4) J. Allgaier 462;

(5) B. Gaughan 449;

(6) E. Jones # 442;

(7) B. Jones # 429;

(8) B. Poole # 422;

(9) D.Wallace Jr. 394;

(10) R. Reed 366.

Prossimo appuntamento con la NASCAR Xfinity Series l’8 luglio al Kentucky Speedway.

Marco Russo