Xfinity Series – Joey Logano vince a Watkins Glen una gara targata Penske

during the NASCAR XFINITY Series Zippo 200 at Watkins Glen International on August 8, 2015 in Watkins Glen, New York.
during the NASCAR XFINITY Series Zippo 200 at Watkins Glen International on August 8, 2015 in Watkins Glen, New York.

La Zippo 200, ventesima prova del campionato tenutasi a Watkins Glen è stata un vero e proprio dominio del team di Roger Penske, infatti Joey Logano e Brad Keselowski, hanno sempre occupato le prime due posizioni nell’arco di tutta la gara, in particolare Joey ha conquistato la pole e la sua 25° vittoria in Xfinity Series.

Appena partita la gara ha visto subito i due alfieri del Penske Racing staccare il gruppo e sfidarsi in continui sorpassi e controsorpassi, mentre alle loro spalle nel mezzo del gruppo si creavano duelli con sportellate e contatti, un classico di Watkins Glen, e proprio in queste circostanze, al grio 15, Regan Smith si è appoggiato al compagno di squadra Chase Elliott mentre affrontavano la “bus stop” e quest’ultimo è finito in testacoda nella via di fuga, finendo in fondo al gruppo e costretto ad una rimonta forsennata.

Al momento dei primi pit-stop in regime di bandiera verde ci sono stati gli unici problemi per Joey Lognano quando alla ripartenza dalla sua piazzola, il serbatoio del rifornimento non si è sganciato al momento giusto dalla sua Mustang #12, finendo proprio nel mezzo all’uscita della pit-lane facendo così uscire la caution e una penalità al pilota.

Dopo le fasi concitate dei rifornimenti e dopo che Logano ha scontato la penalità, i due piloti Penske hanno ritrovato le prime due posizioni nell’arco di pochi giri così fino alla fine, quando Logano ha tagliato il traguardo seguito dalla Mustang #22 di Keselowski.

Nel corso della gara si sono verficate 7 caution, la più importante a 5 giri dal termine quando Brendan Gaughan all’ultima si è toccato con la Camry #20 di Kenny Habul mandandola in testacoda che successivamente è stata colpita dalla Mustang #16 di Ryan Reed e per ripulire la pista è stata necessaria una bandiera rossa di alcuni minuti.

Momenti di tensione nel post gara con un Regan Smith furioso che prima è andato a cercare Brendan Gaughan per scambiare parole di disappunto in merito ad un contatto avvenuto tra i due nelle retrovie che ha danneggiato gravemente la vettura di Smith costringendolo a chiudere in una delle sue peggiori posizioni ovvero 20°, e poi con Ty Dillon ed in questo caso i due piloti sono arrivati alle mani e sono stati necessari alcuni membri dei due team ed alcuni commissari per separarli, il motivo a quanto pare è sempre un contatto avvenuto in prima curva subito dopo un restart con Dillon che ha toccato Smith all’interno facendolo andare in testacoda e di conseguenza nelle ultime posizioni.

Dopo Joey Logano e Brad Keselowski a tagliare il traguardo sono stati: Chris Buescher, Boris Said, Ty Dillon, Brian Scott, Chase Elliott, Elliott Sadler, Paul Menard e Brendan Gaughan.

La classifica generale vede Chris Buescher in testa con un vantaggio di 24 punti su Chase Elliott e Ty Dillon secondi a pari punti.

Prossimo appuntamento con la NASCAR Xfinity Series il 15 di agosto in un altro circuito stradale: Mid-Ohio.

Marco Russo