Xfinity Series – Justin Marks trionfa sotto il diluvio di Mid-Ohio

Justin Marks drives on the wet track during the NASCAR Xfinity Series auto race at Mid-Ohio Sports Car Course Saturday, Aug. 13, 2015 in Lexington, Ohio. Marks won the race. (AP Photo/Tom E. Puskar)

Una gara roccambolesca che ricorderemo per molto tempo quella che si è svolta ieri sera sul circuito stradale di Mid-Ohio. Appena dopo 10 giri è arrivata la pioggia che ha reso la pista molto scivolosa, dopo la seconda metà di gara è sembrato si stesse asciugando ma nel finale è arrivato un vero e proprio nubifragio e per tutta la durata della corsa se ne son viste di tutti i colori dato lo scarsissimo grip che offriva l’asfalto umido, nonostante le gomme da bagnato e ogni pilota sarà stato coinvolto almeno in un escursione fuori pista o in un testacoda che ad alcuni è costata la leadership come nei casi di Darrell Wallace jr. e Owen Kelly.

In mezzo a questo caos a spuntarla è stato Justin Marks alla guida della Camaro #42 del Chip Ganassi Racing che ha messo in campo tutta la sua abilità di guida sugli stradali che gli ha permesso di resistere anche nel regime finale di overtime ad un’altro asso dei “road-course” e pole-man della gara, Sam Hornish jr. alla guida della Camaro #2 del Richard Childress Racing.

Per Justin Marks si tratta della sua prima vittoria Xfinity di sempre, ecco le sue parole nel dopo gara: “Queste condizioni mettono davvero alla prova un pilota, i momenti più difficili sono stati quando si passava dall’asciutto al bagnato, in questi casi la strategia conta molto e le mie esperienze su questi tipi di circuiti in condizioni di bagnato mi hanno insegnato che basta poco a buttare via una gara o esserne il vincitore. Sono davvero molto felice della vittoria che vorrei dedicare a Bryan Clauson che ha anche avuto qualche piccola esperienza con il Chip Ganassi Racing, Bryan era un vero pilota ed eroe americano e come lui non ce ne saranno più”

Dierto a Marks e Hornish jr. troviamo: Ryan Blaney, Ty Dillon , Justin Allgaier, Erik Jones, Andy Lally, Brendan Gaughan, Elliott Sadler e Brennan Poole a chiudere la top-10.

Da segnalare la strepitosa gara di debutto in Xfinity del pilota NASCAR Whelen Euro Series Alon Day che alla guida della Dodge #40 del MBM Motorsports, in mezzo alla pioggia sale fino alla terza posizione poi coivolto in alcuni contatti perde la top-10 che riagguanta con l’ottava posizione a due giri dal termine, chiuderà poi tredicesimo dopo un’altro contatto. Diventando inoltre il primo pilota isrealiano a prendere parte ad una delle tre categorie nazionali della NASCAR.

Chase Watch

Erik Jones (Bristol, Dover, Iowa)

Elliott Sadler (Talladega)

Daniel Suarez (Michigan)

(1) E. Sadler 700;

(2) D. Suarez 675;

(3) T. Dillon 667;

(4) E. Jones # 648;

(5) J. Allgaier 646;

(6) B. Gaughan 631;

(7) B. Poole # 618;

(8) B. Jones # 595;

(9) D.Wallace Jr 539;

(10) R. Reed 526.

Prossimo appuntamento con la NASCAR Xfinity Series il 19 agosto al Bristol Motor Speedway.

Marco Russo