Xfinity Series – In Kentucky prima vittoria nella Chase per Elliott Sadler

14457462_10153708424025947_6319481518577777855_n

Vittoria storica per Elliott Sadler, sabato sera al Kentucky Speedway, infatti quella della VisitMyrtleBeach.com 300 è arrivata nella gara inaugurale della prima edizione della Chase nella storia dell’Xfinity.

Una gara movimentata e ricca di emozioni che ha visto coinvolti molti Chase Contenders in parecchi grattacapi: il primo è stato Brandon Jones al giro 33, che ha colpito la vettura di Justin Marks finita in testacoda danneggiando gravemente la parte anteriore della sua Camaro #33; poi al giro 118 è arrivata la volta di Ryan Sieg, finito a muro; ce ne è stata anche per Justin Allgaier che ha danneggiato in maniera moderata la parte destra dell’anteriore dopo aver colpito la Camaro #2 di Sam Hornish Jr. dopo uno spin; ma il grosso è arrivato a 10 giri dal termine quando Ty Dillon ed Erik Jones si sono auto eliminati finendo entrambi a muro danneggiando in modo irreparabile sia le loro auto che la loro gara, erano anche i piloti ad aver accumulato più giri in testa, 47 per Dillon e 100 per Jones, sui 200 percorsi, per ripulire la pista è stata necessaria una red flag di 5 minuti, in totale durante la corsa ci sono state 12 caution.

Da questa gara ad eliminazione, tra i Chase, ne sono usciti superstiti Elliott Sadler e Daniel Suarez; al restart finale a 4 giri dal termine lo stesso Suarez ha dato una bella spinta alla Camaro #1 di Sadler che è riuscito a prendere la testa su Ryan Blaney, che non ha fatto uno dei suoi migliori restart; il pilota del JR Motorsports ha tagliato così per primo il traguardo davanti a Suarez e Blaney.

“Abbiamo combattuto duramente oggi, sono stato tutta settimana in ospedale accanto a mia mamma in terapia intensiva, ha combattuto e oggi è tornata a casa per vedere la gara ed è lei a darmi la forza, Mamma ti voglio bene”. Ha detto Sadler in victory lane che ha continuato: “Questi ragazzi sono i miei eroi, mi hanno dato una macchina eccezionale che ha portato ad una vittoria importantissima è il modo perfetto per iniziare la Chase, sono sempre più orgoglioso di far parte nella grande famiglia del JR Motorsports dove tutti contano su di me e lavorano sempre al massimo e questa vittoria è il minimo per ripagarli del loro impegno”. Per lui si tratta della terza vittoria stagionale, che lo qualifica al secondo round della Chase e 13esima in carriera nell’Xfinity.

In quarta posizione troviamo Sam Hornish Jr., seguono: Matt Tift, Brendan Gaughan, Ryan Reed, Darrell Wallace Jr., Justin Allgaier e Brennan Poole a chiudere la top-10.

Gli altri Chase sono i seguenti: Blake Koch 11°, Ryan Sieg 16°, Brandon Jones 26°, Ty Dillon 27° e Erik Jones 28°.

Chase Watch dopo Kentucky

14445877_10202083994059477_94119776_n

Prossimo appuntamento con la NASCAR Xfinity Series il 1 ottobre al “Monster Mile”, il Dover International Speedway, seconda gara del primo round della Xfinity Chase.

Marco Russo