Xfinity Series – Lo Stewart-Haas Racing debutterà nella stagione 2017

stewart-haas-racing

Il team di Tony Stewart e Gene Haas ha deciso di espandere il proprio network che va oltre alla Sprint Cup Series, infatti dalla prossima stagione la squadra prenderà parte anche alla serie cadetta della NASCAR, la Xfinity Series, per ora è previsto l’impiego di una sola Mustang (dato che il team passerà da Chevy a Ford nella prossima stagione), pilota e sponsor verranno annunciati al termine della stagione in corso, quindi attorno a novembre/dicembre; inoltre ricordiamo che per il solo Gene Haas, questa è stata anche la stagione del debutto in Formula 1. Il tutto sarà basato nel quartier generale del team a Kannapolis, North Carolina.

Per mantenere la nostra competitività è necessario avere un “vivaio” dove addestrare i futuri piloti e il personale dei team Sprint Cup, le persone fanno la differenza tra il vincere e il predere e un team Xfinity ci da la possibilità di formare le nostre persone” ha detto Greg Zipadelli, vice presidente SHR.

Un team Xfinity è sempre stato un’obbiettivo dalla nostra fondazione, ma dovevamo aspettare il momento giusto e ora quel momento è arrivato ed è una grande occasione per tutto il team perchè ci da la possibilità di avviare un processo tutto nostro “in-house” di sviluppo piloti e personale che farà solo bene a tutto lo SHR” queste sono le parole di Tony Stewart co-proprietario dello SHR, assieme a Gene Haas che ha dichiarato: “Questa è una progressione naturale dello SHR, ci permette di essere più autosufficienti. Tutti i più competitivi team Sprint Cup hanno un collegamento diretto con la Xfinity dove possono addestrare piloti, meccanici, ingegneri, capi squadra e tutte le persone che lavorano nella squadra. Siamo un team consolidato con una forte infrastruttura quindi pronto a questo sforzo”.

Dalla sua fondazione nel 2009 lo SHR ha vinto il suo primo campionato nel 2011 con Tony Stewart e il secondo titolo nel 2014 con Kevin Harvick mentre nel complesso ha vinto 33 gare e ottenuto 28 pole position.

Marco Russo