Xfinity Series – I piloti onoreranno le forze armate armate USA a Daytona

DAYTONA BEACH, FL - JULY 06: A giant American Flag is stretched across the infield during the performance of the National Anthem during the NASCAR Sprint Cup Series Coke Zero 400 at Daytona International Speedway on July 6, 2013 in Daytona Beach, Florida. (Photo by Mike Ehrmann/Getty Images)

Questo fine settimana a Daytona si correrà in uno dei weekend più patriottici dell’anno, che inaugura la settimana dell’Indipendence Day americano e noi sappiamo come la NASCAR ci tenga particolarmente a celebralo al massimo con orgoglio puramente a stelle e strisce.

Quest’anno oltre alle classiche livree delle macchine create per l’occasione che richiameranno la bandiera americana o con trame mimetiche ispirate a quelle delle forze armate, ci saranno anche sui parabrezza, al posto della classica scritta “Xfinity”, i nomi di alcuni reparti speciali in attività che per qualsiasi motivo sono collegati con i team che correranno nella Subway Firecracker 250 powered by Coca-Cola di venerdì sera; una cosa simile a quella fatta dalla Sprint Cup in occasione della Coca-Cola 600 nel giorno del Memorial Day con i nomi dei caduti sul campo di battaglia.

Brendan Gaughan sul parabrezza avrà “23 STS” che rappresenta il 23° Special Tactics Squadron dell’USAF da Hurlburt Field a Fort Walton, Florida.

Elliott Sadler avrà scritto Fort Campbell per onorare il dipendente del JR Motorsports Lee Langley, che ha servito il paese per sei anni come leader della squadra di fanteria nella 101° divisione aviotrasportata.

Ty Dillon e Brandon Jones avranno entrambi scritto Hope 4 Warriors che andranno ad onorare il 1° Battaglione dei Marines e il 3° Battaglione dei Marines rispettivamente da Camp Lejeune a Jacksonville, North Carolina.

“Sono sempre molto ansioso e orgoglioso di poter onorare coloro che servono il nostro paese ogni anno a Daytona, siamo grati a Comcast (Xfinity) che ci ha lasciato il suo spazio sui parabrezza per poter onorare i nostri eroi militari e NASCAR che continua con il suo programma NASCARsalutes. Quest’anno c’è anche un legame personale per me perché porterò il nome della squadriglia di un mio caro amico, ci piace supportare i nostri militari ma un’adesivo o un evento non sarà mai uguale a quello che fanno loro tutti i giorni per la nazione” ha detto il pilota della Chevy Camaro #7 Justin Allgaier.

“La lunga tradizione della NASCAR di onorare le forze armate degli Stati Uniti non potrà mai vacillare, è intrecciata nel tessuto e nelle radici del nostro sport, abbiamo una grande opportunità con la NASCAR Xfinity Series per rendere omaggio alle basi integrali e alle unità militari che lavorano per preservare la libertà nel nostro paese” ha dichiarato Brent Dewar capo dell’ufficio operativo della NASCAR.

Molte le manifestazioni militari che si terranno nel weekend dell’Indipendence Day al Daytona International Speedway, che si conclude il sabato sera con la gara Sprnt Cup Coke Zero 400 powered by Coca-Cola, dove il pre-gara sarà caratterizzato dal passaggio di quattro F-16 del 93° Fighter Squadron dalla Air Reserve Base di Homestead che durante l’inno nazionale sorvoleranno una gigantesca bandiera americana tenuta da 200 militari sul prato del circuito.

Marco Russo