Xfinity Series – Regan Smith trionfa al Monster Mile

during the NASCAR XFINITY Series Hisense 200 at Dover International Speedway on October 3, 2015 in Dover, Delaware.
during the NASCAR XFINITY Series Hisense 200 at Dover International Speedway on October 3, 2015 in Dover, Delaware.

Regan Smith ha vinto la Hisense 200, ventottesima prova del campionato tenutasi al Dover International Speedway, beffando il duo JGR composto da Danny Hamlin e Kyle Busch, quest’ultimo rimasto in testa per ben 110 giri, che avevano letteralmente dominato la prima parte di gara.

Appena 25 giri dopo la partenza uno dei protagonisti per la corsa al titolo Ty Dillon è stato vittima di uno sfortunato evento: pochi secondi dopo che è uscita la caution per un contatto tra Ross Chastain e Dakoda Armstrong, proprio nella fase di frenata la sua anteriore destra ha ceduto facendolo finire a muro, costringendolo al rientro in garage per le riparazioni dove lo stesso Ty si è unito al lavoro con i meccanici, una volta rientrato ha concluso 28°, a cinque gare dal termine questo episodio complica la corsa al titolo del pilota RCR; anche il compagno di squadra Brian Scott è stato vittima di una foratura all’anteriore senza però danneggiare la sua vettura.

Al giro 107 la gara è completamente cambiata: l’incidente tra Cale Conley e Stanton Barrett ha fatto uscire la quarta e ultima caution della gara dove poi è seguita una rossa di più di 30 minuti per pioggia, nel pit stop con gialla Hamilin e Sadler sono riusciti a superare Busch mentre Smith si è ritrovato in quarta posizione; al restart Sadler e Smith (futuri compagni di squadra nella prossima stagione) sono stati autori di una super partenza a fionda staccando il gruppo e conquistando così le due posizioni di testa, siccome Elliott Sadler aveva cambiato solo due pneumatici è stato ripassato dal gruppo nel giro di pochi giri.

In testa è rimasto Regan Smith in fuga per 80 giri seguito dalle due Toyota di Hamlin e Busch che sono sempre rimaste vicine, ma non sono mai riuscite a prendere la Camaro #7 del JR Motorsports, e con questa vittoria Smith può tornare a sperare in una vittoria del titolo Xfinity.

Sapevo di avere una macchina veloce, ma non così tanto e appena siamo riusciti ad avere l’aria pulita tutto è andato benissimo, se continuiamo di questo passo magari con una o due vittorie possiamo davvero sperare nel meglio” ha detto Smith nella sua prima presenza sulla Victory Lane di Dover.

Chiude secondo Danny Hamlin seguito da: Kyle Busch, Ryan Blaney, Kyle Larson, Austin Dillon, Chase Elliott, Chris Buescher, Elliott Sadler e Daniel Suarez.

La classifica generale vede Chris Buscher in testa a 1018 punti, segue Chase Elliott a 994, terzo Regan Smith a 982 e Ty Dillon a quota 979, con cinque gare rimanenti ora si può dire che il titolo è una questione riservata a questi quattro piloti.

Prossimo appuntamento con  la NASCAR Xfinity Series il 9 ottobre al Charlotte Motor Speedway per la Drive for the Cure 300.

Marco Russo