Xfinity Series – Prima vittoria a Darlington per Elliott Sadler

14184305_1242429152488680_3113759200023512919_n

La Sport Clips Help A Hero 200,  prima gara del weekend throwback di Darlington ha emesso il suo verdetto, ed è stato Elliott Sadler a conquistare la sua prima vittoria in carriera sulla Lady in Black della South Carlolina in 32 apparizioni nelle tre serie NASCAR.

Dopo aver condotto in testa 75 giri sui 147 percorsi, il pilota del JR Motorsports ha dovuto resistere agli attacchi di un arrembante Danny Hamlin arrivati nelle battute finali che hanno riportato quasi alla mente l’epico duello tra Kurt Busch e Ricky Craven del 2003; per un momento Sadler, sempre sulla traiettoria più esterna, ha perso il posteriore della sua Camaro #1 toccando il muretto, Hamlin ha preso la testa ma Sadler la recupera subito sfruttando l’uscita più veloce dalla curva e la mantiene fino alla fine portando a casa la sua seconda vittoria in stagione.

“Ho fatto un piccolo errore che poteva costarmi la gara, per fortuna sono riuscito a prendere lo slancio e a risuperare Hamlin, questa vittoria va a Dale Earnhardt Jr. che sta passando un periodo molto difficile e purtroppo non è in grado di continuare a correre in questa stagione, ma lui oggi era in macchina con me e mi ha dato una grande opportunità di far parte della sua squadra” ha detto Sadller in victory lane che ci ha tenuto molto a dedicare la vittoria al suo “Boss” che come ben sappiamo non sarà alla guida della sua Chevy #88 in questa stagione.

In seconda posizione chiude Danny Hamlin seguono: Daniel Suarez, Kyle Larson, Brennan Poole, Erik Jones, Ryan Blaney, Jeremy Clements, Brandon Jones e Ryan Preece a chiudere la top-10.

Chase Watch

Erik Jones (Bristol, Dover, Iowa)

Elliott Sadler (Talladega, Darlington)

Daniel Suarez (Michigan)

(1) E. Sadler 815;

(2) D. Suarez 761;

(3) J. Allgaier 750;

(4) T. Dillon 742;

(5) B. Gaughan 732;

(6) E. Jones # 713;

(7) B. Poole # 705;

(8) B. Jones # 684;

(9) D. Wallace, Jr. 630;

(10) R. Reed 596.

Prossimo appuntamento con la NASCAR Xfinity Series il 9 settembre al Richmond International Raceway

Marco Russo