NHRA: Arizona Nationals 2014

Antron Brown & Alexis Dejoria
Antron Brown & Alexis DeJoria

La carovana della NHRA si sposta presso il “Wild Horse Pass Motorsports Park“, autodromo costruito intorno al “Firebird Lake“, nel deserto dell’Arizona, 20 km a sud di Phoenix, nel sud ovest degli Stati Uniti.
La gara degli Arizona Nationals è un’opportunità per tutti i piloti che hanno commesso degli errori nella precedente gara d’apertura del campionato, due settimane prima a Pomona, CA. La pista, che in precedenza si chiamava Firebird Raceway, è famosa anche perché è su questo “quarto di miglio” (402,336 metri) che, nel 1999, Tony Schumacher fece registrare il record in cui toccò le 330 mph (531,08 km/h).

Nella giornata di giovedì si svolgono le consuete ispezioni tecniche per tutte le vetture di tutte le categorie. Venerdì e sabato sono dedicati alle qualifiche, mentre domenica 23 si svolgono le sfide delle eliminatorie per tutte le tre classi principali: Top Fuel Dragster, Funny Car e Pro Stock Car. Ricordiamo che la classe Pro Stock Motorcicle ha un calendario ridotto rispetto alle altre classi e che le moto scenderanno in pista soltanto dalla prossima gara, nel fine settimana del 16 marzo, a Gainesville, FL.

Alexis DeJoria ottiene la sua prima vittoria in carriera con la sua Toyota Camry Funny Car. La DeJoria vince la finale in 4.043 secondi a 309.63 mph (498,30 km/h) battendo Robert Hight, la cui Ford Mustang perdeva trazione. Nei primi round delle eliminatorie la DeJoria aveva battuto Jeff Arend, Del Worsham e John Force. Alexis DeJoria è così la quarta donna nella storia a vincere una gara di Funny Car della NHRA.
Ricordiamo che lo scorso sabato 8 febbraio, durante le qualifiche per la gara dei Winternationals a Pomona, in California, Alexis DeJoria era entrata nella storia del drag racing (appunto, la disciplina automobilistica che riguarda le gare d’accelerazione) per essere stata la prima donna della storia ad aver fatto registrare un tempo inferiore ai 4 secondi (precisamente 3.997 secondi a 318.32 mph – 512,29 km/h) su una Funny Car su una pista standard da un quarto di miglio.
Tornando alla gara di Phoenix, il sedici volte campione del mondo John Force “si accontenta” di far suoi il tempo di percorrenza (ET – Elapsed Time) più basso (3,990 secondi) e la velocità più alta: 317,79 mph (511,43 km/h); mentre il miglior tempo di reazione al semaforo (RT – Reaction Time) è di Cruz Pedregon: 0,056 secondi.
Dopo la seconda gara del campionato 2014 John Force è primo in classifica, seguito da Robert Hight e da Alexis DeJoria, distanziati rispettivamente di 66 e 69 punti.

Ecco il filmato della finale delle eliminatore vinta da Alexis DeJoria, compreso il famoso “mosh pit” con cui i meccanici delle 4 squadre della scuderia Kalitta festeggiano di solito le vittorie.

 

In Top Fuel la gara finale ha visto affrontarsi Brittany Force e Antron Brown (campione del mondo 2012), con la vittoria che va a quest’ultimo grazie ad un tempo di 3,755, con una velocità sul traguardo di 324,20 mph (521,75 km/h). Da notare che questa è stata la prima volta che due dragster delle scuderie “John Force Racing” e “Don Schumacher Racing” si affrontavano in una finale delle eliminatorie; entrambe le scuderie puntano maggiormente sulle Funny Car. Brown era arrivato in finale eliminando in precedenza l’australiano Richie Crampton, il campione del mondo in carica Shawn Langdon e Doug Kalitta (primo nelle qualifiche).
Per Brittany Force, eletta Rookie of the Year nel 2013 (http://motorsportrants.com/nhra/brittany-force-eletta-rookie-year-nhra/), questa è stata la prima finale di una eliminatoria in classe Top Fuel.
Doug Kalitta ha il tempo più basso (3,735 secondi) e la velocità maggiore: 327,74 mph (527,45 km/h); mentre il miglior tempo di reazione è di Steve Torrence: 0,041 secondi.
La classifica vede ai primi posti proprio Doug Kalitta, seguito da Khalid alBalooshi, Antron Brown e Steve Torrence.

Anche nella categoria Pro Stock a vincere è colui che è stato campione del mondo nel 2012, ossia Allen Johnson. Johnson batte V. Gaines (all’anagrafe Vieri Gaines) nella finale segnando un tempo di 6,543 secondi, con una velocità d’uscita di 212,23 mph (341,55 km/h). Allen Johnson riesce così a cancellare il ricordo della brutta prestazione nella scorsa gara di Pomona, in California, dove era stato eliminato al primo turno e dove aveva fatto registrare un altissimo (0,128 secondi) tempo di reazione al semaforo.
Il tempo di percorrenza (ET – Elapsed Time) più basso è di Chris McGaha: 6,530 secondi; il miglior tempo di reazione al semaforo (RT – Reaction Time) è di Dave Connolly: 0,012 secondi; mentre la più alta velocità registrata sul traguardo è quella fatta registrare in finale dal vincitore Allen Johnson.
Allen Johnson è terzo in classifica, preceduto da Jason Line e V. Gaines.

Il prossimo evento del campionato “Mello Yello Drag Racing Series” della NHRA si terrà nel fine settimana del 16 marzo e vedrà scendere in pista per la prima volta quest’anno anche le moto. Ricordiamo che il campionato Pro Stock Motorcicle è ridotto rispetto alle altre categorie.

Classifica NHRA Mello Yello Drag Racing Series 2014
TOP FUEL
1 Doug Kalitta        191
2 Khalid alBalooshi    165
3 Antron Brown        156
4 Steve Torrence    155
5 Brittany Force    127
5 Spencer Massey    127
7 Shawn Langdon        124
8 Tony Schumacher    92
9 Richie Crampton    84
9 David Grubnic        84

FUNNY CAR
1 John Force        225
2 Robert Hight        159
3 Alexis DeJoria    156
4 Tommy Johnson Jr.    36
5 Del Worsham        132
6 Matt Hagan        129
7 Bob Tasca III        124
8 Jack Beckman        92
9 Ron Capps        88
10 Tim Wilkerson    84

PRO STOCK
1 V. Gaines        191
2 Jason Line        180
3 Allen Johnson        161
3 Vincent Nobile    161
5 Dave Connolly        128
6 Shane Gray        127
7 Erica Enders-Stevens    120
8 Jeg Coughlin Jr.    88
9 Larry Morgan        82
9 Shane Tucker        82