NHRA: Nuovo sponsor per John Force

Quando un pilota d’esperienza come John Force (65 anni) deve presentare ai fan qualcosa di nuovo ci aspettiamo che lo faccia alla grande. E così è stato.

Nonostante il 16 titoli conquistati in carriera e l’essere in lizza per il titolo 2014, John Force si è trovato in gravi difficoltà economiche a causa della perdita dello sponsor principale, Castrol, noto produttore di lubrificanti per motori, che già alla fine del 2013 aveva dichiarato di non voler più partecipare al “NHRA Drag Racing Series“, il massimo campionato d’accelerazione al mondo.

La scuderia John Force Racing, che si vanta di essere una scuderia “a carattere familiare”, nel 2014 schiera in pista 4 vetture: 3 Funny Car basate su Ford Mustang pilotate da John Force, Courtney Force (quarta figlia di John) e Robert Hight (marito di Adria Force, la primogenita di John nata da un precedente matrimonio) ed il dragster Top Fuel pilotato da Brittany Force (la terza figlia).

https://twitter.com/CastrolUSA/status/528663383789547520

Ma veniamo al dunque: per la penultima gara del campionato 2014 John Force si era presentato giovedì alle prove sulla Las Vegas Motor Speedway con una livrea insolita, la grafica della sua Funny Car riproduceva una grande bandiera statunitense con la scritta “American made, John Force, sixteen-time champ” che ribadiva l’importanza del nostro John nell’ambito del drag racing.

Nel pomeriggio di sabato 1 novembre la scuderia annuncia che “grandi novità” verranno svelate dopo la terza sessione di qualifiche.

Poco dopo infatti, in conferenza stampa, viene reso noto che la Peak, azienda statunitense che produce oli motore e liquidi antigelo, sarà lo sponsor principale per la vettura di John Force nel 2015.

[quote align=”center” color=”#999999″]”Sono grato alla Peak per il loro sostegno verso di me, la mia scuderia e tutti i tifosi che adorano le gare d’accelerazione”[/quote]

C’è da aggiungere però che i problemi per Force & Co. non sono finiti. Dopo la sonora batosta subita dalla scuderia Force durante la corsa gara in Pennsylvania con tutte le tre Funny car della scuderia eliminate al primo round che per John ha significato la perdita del primo posto in classifica piloti, Jimmy Prock, capo-squadra della vettura di John Force aveva deciso di anticipare le dimissioni previste per la fine dell’anno. Prock è stato poi assunto dalla scuderia Don Schumacher Racing che, anche senza assegnarli immediatamente un ruolo operativo non si è fatta scappare la ghiotta occasione di avere dalla sua un elemento di tale esperienza.

Inoltre dal 2015 la Ford non parteciperà più al NHRA Drag Racing Series. Questo significa che non vedremo più sfrecciare le Ford Mustang né della scuderia Force né della Tasca Racing e Tim Wilkerson Racing. Rimaniamo con l’orecchio teso, curiosi di scoprire per cosa opteranno le tre scuderie.

[divider]
Come vi avevamo raccontato un anno fa, Rookie of the Year 2013 (miglior principiante dell’anno) per la classe Top Fuel dragster è stata eletta Brittany Force. (Vedi l’articolo “Brittany Force eletta “Rookie of the Year” in NHRA“)
Per le ultime due gare del campionato la ventottenne californiana ha pensato ad un nuovo look per il suo dragster ed insieme alla squadra di progettazione grafica della scuderia ha disegnato lei stessa la nuova livrea.

[quote align=”center” color=”#999999″]”Questa vettura è tanto mia quando della squadra, eco perché ho deciso di dedicarla all’intero staff. Volevo qualcosa di completamente diverso ma che significasse qualcosa e fosse collegato alla mia esperienza di principiante al volante di un dragster Top Fuel. La prima volta che ci sono saltata dentro mi sono immediatamente sentita come in un aereo da caccia. È proprio a quella sensazione che mi sono ispirata. Lavorando insieme al progettista grafico della JFR, Brandon Baker, abbiamo creato per la mia macchina un tema che richiamasse i jet militari. La vettura è argento con un aspetto invecchiato e sopra c’è un elenco dei nomi di tutto il personale della squadra. Non vedo l’ora di correrci a Las Vegas.”[/quote] ha dichiarato la bella Brittany.

La carenatura del dragster è di tre parti in tutto, il “cofano” ed i due lati.
Il disegno nel suo insieme è stato realizzato al computer, incluso l'”invecchiamento” di tutti i loghi degli sponsor e degli altri elementi grafici.
Per dare l’effetto metallo la stampa è stata fatta direttamente su una speciale pellicola metallizzata per poi applicare una pellicola che desse l’effetto opaco per migliorare l’effetto “vissuto” dell’idea di aereo da combattimento.
Per verniciare ogni lato sono servite nove ore di lavoro. L’intera vettura, dall’ideazione, alla progettazione, dalla stampa all’assemblaggio, è stata realizzata presso la seconda sede della John Force Racing a Brownsburg, in Indiana.
A lato della vettura sono riportati i nomi dei meccanici che hanno seguito la macchina nell’anno da principiante di Brittany Force e sul lato superiore ci sono dodici stelle, una per ognuno dei membri della squadra più la pilota.