NHRA: Winternationals 2015

Si è svolta domenica scorsa la prima gara del campionato d’accelerazione statunitense “NHRA Mello Yello Drag Racing Series“, tenutasi sulla pista di Pomona, in California.

La gara, denominata “WinterNationals“, ha visto trionfare Shawn Langdon (nella classe “dragster Top Fuel”), il campione in carica Matt Hagan (in classe “Funny Car”) e Jason Line (Pro Stock).

Già sabato, nella terza sessione di qualifiche, Shawn Langdon aveva dimostrato di essere “in forma” per la gara facendo registrare il record per il passaggio più veloce nella storia della NHRA, percorrendo il quarto di miglio in un tempo record di 3,700 secondi, con una velocità sul traguardo di 328,30 mph (528 km/h). Shawn Langdon ha conquistato la vittoria nella gara di domenica con una vittoria al fotofinish (5 millesimi di secondo) contro Antron Brown nella fase finale e battendo precedentemente Spencer Massey in semifinale, Leah Pritchett ai quarti e Steven Chrisman al primo round. La vittoria è arrivata in un momento quantomai critico per Langdon e la scuderia “Alan Johnson Racing” dopo che erano rimasti improvvisamente senza fondi a causa del blocco delle sponsorizzazioni negli Stati Uniti da parte della “Al-Anabi Racing” e della “Qatar Racing”. Da notare in gara anche la bella battaglia tra donne che ha visto protagoniste Brittany Force, qualificatasi ottava, e Leah Pritchett, nona in qualifica, con la vittoria di quest’ultima; come già detto la Pritchett è poi stata eliminata al secondo turno da Shawn Langdon. Da notare anche l’eliminazione al primo turno del campione in carica Tony Schumacher, battuto da Antron Brown.

In classe Funny Car è il campione in carica Matt Hagan a portare a casa il Wally (il trofeo della NHRA). Dopo averci fatto prendere un bello spavento con una spettacolare esplosione del motore durante la seconda sessione di qualifiche del venerdì,

Matt Hagan si è poi qualificato al 12° posto. Dopo aver battuto Tony Pedregon al primo round delle eliminatorie di domenica, durante la seconda fase si trova ad affrontare John Hale. Quest’ultimo ha un’esitazione in fase di partenza, la vettura fa “un salto” in avanti prima del via e a John Hale viene dato semaforo rosso per falsa partenza. All’errore dell’avversario Matt Hagan reagisce di conseguenza, partendo anche lui prima del via ma a causa dell’eliminazione di John Hale, già avvenuta, è Hagan a passare il turno. Hagan batte poi Del Worsham in semifinale per trovarsi infine contro il compagno di scuderia Ron Capps.

Jason Line vince la gara in classe “Pro Stock” battendo in finale il “rookie” Drew Skillman. Line blocca il cronometro su un tempo di 6.545 secondi con una velocità sul traguardo di 211.83 mph (341 km/h). Nelle fasi precedenti delle eliminatorie di domenica Jason Line aveva battuto Joey Grose (falsa partenza), Shane Gray e Rodger Brogdon. Purtroppo non è andata bene la gara di Jimmy Ålund. Il pilota svedese, nove volte campione europeo, unico europeo in campionato, dopo essere riuscito a qualificarsi per la gara è stato eliminato al primo turno perché dopo pochi metri la sua Pontiac ha iniziato a “scodare” e Alund ha dovuto lasciare l’acceleratore. Ottima invece la prestazione della campionessa in carica Erica Enders-Stevens, che, pur eliminata in semifinale ha fatto comunque registrare il miglior tempo (ET) 6.516 ed anche la più alta velocità (213.10 mph – 343 km/h) del fine settimana.

La classifica dopo la prima delle ventiquattro gare del campionato vede ai primi posti

Top Fuel
Shawn Langdon 124
Antron Brown 92
Spencer Massey 78
Funny Car
Matt Hagan 107
Ron Capps 94
Del Worsham 74
Pro Stock
Jason Line 123
Drew Skillman 97
Erica Enders-Stevens 81