1000 Miglia – Dopo PS1 : Scandola Leader

Inizia sotto il segno della freccia alata la trentasettesima edizione del Rally 1000 Miglia, secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally; è infatti la Skoda Fabia Super2000 di Umberto Scandola e Guido D’Amore a far segnare il miglior tempo lungo i cinque chilometri circa della prima prova speciale, allestita all’interno dell’Autodromo di Franciacorta. Segue con due secondi di ritardo Stefano Albertini con Simone Scattolin su Peugeot 207 Super2000 anch’essi desiderosi di ben figurare nella gara bresciana e di dimostrare ancora una volta il loro valore.

Terzo è il bergamasco Perico con Carrara che fa segnare un tempo di tre secondi più alto del battistrada precendendo Basso e Dotta a cinque secondi netti. Buona la prova di Zecchin e Vettoretti che portano la loro Peugeot 207 al sesto posto staccando Tosini e Peroglio su Renault Clio e primi di R3C; a soli due decimi dal leader di classe, Bosca e Aresca terminano il percorso di Castrezzate al settimo posto e ancora una volta fiduciosi per il proseguo della gara. Alessandro Re comanda le operazioni in R3T facendo registrare l’ottavo tempo regolando Vittalini con la Tavecchio ed il duo aostano composto da Elwis Chentre e Igor D’Herin, quest’ultimi in testa tra le piccole 1.6 aspirate.

Appena fuori dalla top ten conclude Ferrarotti con Fenoli seguito da Paolo Andreucci ed Anna Andreussi. Tra i giovani iscritti al CIR Junior Giacomo Cunial e Alberto Ialungo occupano la vetta della classifica, seguiti molto da vicino da Andrea Crugnola con Michele Ferrara alle note.