Acropolis – Day 1 : Breen comanda la generale, Bouffier e Kajetanowicz inseguono

Breve ma intensa la prima giornata dell’Acropolis Rally, terzo appuntamento del Campionato Europeo che ha visto primeggiare al termine delle sei prove speciali la Peugeot 208 R5 di Craig Breen e Martin Scott; una prima frazione particolare ed insolita per una gara, da sempre in grado di mettere KO uomini e mezzi con le sue speciali dure e massacranti lungo le accidentate pietraie greche e da quest’anno approdata su un asfalto veloce e scivoloso.

Ad inseguire la nuova compatta del leone in mano alla coppia britannica, due protagonisti dell’Europeo targato duemilaquattordici: Bryan Bouffier su Citroen DS3 a quattordici secondi ed il funambolico Kajetanowicz su Ford Fiesta a quindici, entrambi desiderosi di un piazzamento di rilievo nel rally degli dei.

Quarto a quarantatre secondi è il finnico Lappi con Janne Ferm alle note, seguito a notevole distanza dalla Ford Fiesta Super2000 del lettone Gryazin; sesta piazza per il portoghese Magalhaes su Peugeot precedendo i due cechi Tarabus ed Orsak, entrambi su Skoda Fabia Super2000.

Tra i ritiri illustri da segnalare quello dell’olandese Kevin Abbring, autore di un debutto eccellente sulla Peugeot 208 R5 del team Peugeot Rally Academy ma terminato anticipatamente a causa di un problema al motore nel quinta speciale ed il ritiro per un problema di raffreddamento prima del sesto impegno cronometrato; sorte analoga per il tedesco Sepp Wiegand, fermato dal cedimento di una sospensione sulla Skoda Fabia Super2000.

Continua positivamente la gara di Giacomo Costenaro e Justin Bardini, attualmente all’undicesimo posto e decisi ad agguantare la top ten a bordo di una Peugeot 207 Super2000.

Domani, Domenica 30 Marzo, la seconda giornata di gara con sette prove speciali in programma su fondo sterrato.