Azzorre – DAY3 : Successo per Kopecky davanti a Breen e Moura

Archiviato l’ennesimo flop di Robert Kubica, uscito di strada nella decima speciale, il Sata Rallye Acores, quarta prova dell’Europeo Rally ha vissuto sulla sfida al vertice tra Jan Kopecky su Skoda e Craig Breen su Peugeot. Alla fine della diciannove speciali è stato il ceco della freccia alata a spuntarla portando il distacco finale a circa mezzo minuto dall’irlandese; anche nella quarantottesima edizione del rally portoghese si è rivelata impegnativa e molto selettiva soprattutto a causa delle condizioni meteo, fattore difficilmente compreso, vista la posizione geografica, caratterizzata da improvvisi cambi di clima ed una gran facilità nello sperimentare quattro stagioni in una sola giornata.

Terzo gradino del Podio per Ricardo Moura affiancato da Sancho su un’altra Fabia ufficiale, il duo portoghese precede di circa un primo e trenta secondi i connazionali Bruno Magalhaes e Nuno Rodrigues al volante di una Peugeot 207 della veneta Delta Rally. Più che positiva la prestazione del francese Jeremi Ancian che porta la sua Peugeot 207 al quinto posto, perfezionando la sua conoscenza con lo sterrato in vista dei prossimi impegni del Peugeot Rally Academy all’interno dell’ERC.

Con quasi dieci primi di ritardo, termina la trasferta atlantica al sesto Robert Kubica con Macej Baran a bordo di una Citroen DS3 RRC by PH Sport. Prestazione eccellente per i nostri Alex Bruschetta e Justin Bardini che portano la loro Subaru Impreza R4 in settima piazza ed aggiudicandosi così la graduatoria di produzione davanti alla Mitsubishi di Rego e Silva. Nono è l’ungherese Janos Puskadi su Skoda, mentre a chiudere la top ten ci pensano Antonin Tlustak e Lukas Vyoral con la fidata Skoda Fabia Super2000.