Canarias – Dopo PS10: Kajetanowicz perde il comando, ne approfitta Lukyanuk

CanariasSS10

Pur avendo perso la sua guest star Mads Ostberg nella giornata di ieri per una toccata, il primo appuntamento del Campionato Europeo Rally duemilasedici sta offrendo al pubblico un confronto interessante. Sono infatti due habitué della serie, Alexey Lukyanuk e Kajetan Kajetanowicz a contendersi la prima posizione in un clima di forte incertezza, data anche dalla difficoltà delle speciali spagnole.

Al termine del decimo crono è il russo a comandare le operazioni ma la gran parte dei tempi fatti segnare in precedenza favorirà il polacco che con un ritmo migliore cercherà di recuperare il minuto perso dall’usura anomala di un pneumatico nella nona e decima speciale.

Abbiamo completamente distrutto il pneumatico posteriore destro nella nona prova, siamo già fortunati ad essere qui senza aver perso molto tempo. Credo ci sia stato un problema di pressione che ha rovinato velocemente la gomma fino a distruggerla. Purtroppo nella PS9 abbiamo perso il primo posto e nella decima abbiamo accumulato del ritardo da Lukyanuk.” dirà Kajto.

Terzo posto per l’esperto Luis Monzon che a bordo di una Citroen DS3 R5 si appresta a raggiungere un altro gran risultato nella sua gara di casa; non sarà infatti facile per lo spagnolo migliorare la propria posizione con un ritardo dal secondo, Kajetanowicz, di circa un minuto. Dietro all’eroe locale spunta il giovane Jonathan Perez navigato da Alejandro Lopez sulla terza Ford Fiesta R5 classificata. Quinto è il francese Robert Consani sul quale pesa una penalità di un minuto e venti secondi dopo aver mantenuto a lungo il terzo gradino del podio.

Nella categoria ERC2, con una logica analoga al Mondiale Rally, domina la Subaru Impreza N15 del polacco Wojciech Chucala davanti ai nostri Giacomo Scattolon e Paolo Zanini a bordo di una Mitsubishi Lancer Evo X; pur con un distacco che sfiora i tre minuti dal capoclassifica, la stagione internazionale del giovane pilota di Voghera è iniziata in grande stile. Meno fortuna invece per l’altro Giacomo, Costenaro, che insieme a Justin Bardini ha dovuto parcheggiare la sua Peugeot 208 R5 a bordo strada a causa del cedimento della cinghia dell’alternatore.