Dakar 8a Tappa – Finalmente arrivano le prime vittorie per Despres ed Al Attiyah!

Il circus della Dakar dopo la separazione di percorso ieri, oggi si riunisce al bivaco di Calama, finalmente si entra in Cile per il rush finale della corsa! Le moto hanno percorso una speciale di 452Km tra terra, sabbia, rocce e sale del lago salato in Bolivia. Mentre le auto e i camion si sono divisi tra terra e rocce in una speciale di 302Km.

Tra le moto prima vittoria per Despres su Yamaha alla Dakar, secondo è arrivato Barreda a 2:09 e terzo Coma a 2:15. Il quarto posto spetta a Rodrigues in 6:08 e quinto Pain in 10:40. In classifica, nelle zone di vertice cambia poco, nelle retrovie tra i nomi “nobili” possiamo citare Casteau, 11° a 2h49, infortunato ma ancora in gara. La Speebrain del boliviano Salvatierra è 16° dopo le due speciali nella sua terra, 29° Pedrero Garcia e la sua Sherco, 36° e 37° le due Honda di Pizzolito e Rodrigues. Fra gli italiani troviamo Paolo Ceci 25° staccato di 6h40 e 81° Luca Viglio con la sua Beta.

Nelle auto finalmente si è fatto sentire il principino Nasser Al Attiyah, trionfatore della speciale con la sua Mini. Poco dietro è giunto Peterhansel a 1:12 con Sainz a 2:36; Terranova ha chiuso 4° a 6:40, quinto Holowczyc a 7:49, sesto Roma a 9:19 e settimo De Villiers a 7:21.
Resta in testa alla generale Nani Roma, rosicchia qualcosa Peterhansel che si porta a 23:46, terzo De Villiers a 48:25, quarto Terranova a 51:55, quinto Al Attiyah a 1h09 e sesto Sainz a 1h45. Ancora problemi di affidabilità per l’Hummer di Gordon tra ieri e oggi, ora lo troviamo solo 26° a quasi 9 ore di ritardo dal leader.

Tra i camion va all’attacco il Kamaz di Karginov vincitore oggi, con 5:15 su De Rooy, terzo Sotnikov a 6:55 seguito dal Tatra di Loprais a 8′ e il MAN di Versluis. In classifica sempre in testa l’Iveco di De Rooy, poi tre Kamaz, nell’ordine di Karginov a 32:35, Nikolaev a 1h12 e Sotnikov a 1h23, quinto il Tatra di Loprais a 1h48.
Nei quad successo per Casale, secondo Husseini, terzo Lafuente e quarto Sonik; in classifica torna in testa proprio Casale con 21′ su Lafuente, 45′ su Sonik e 3h32′ su Husseini.Domani si entra nel deserto dell’Atacama!

Matteo Mozzanica