Germania – Dopo PS5 : Ogier sbaglia, Latvala e Neuville ringraziano.

Un colpo di scena quasi inaspettato ha aperto il settimo appuntamento del Campionato Mondiale Rally sui velocissimi asfalti della Germania centrale. Sebastien Ogier, proprio lui, il francese mai caduto in fallo prima d’ora e neanche lontanamente bersagliato dalla sfortuna in questa stagione, ha dovuto abbandonare il gruppo lungo la quarta speciale a causa di un’uscita di strada ed il conseguente cedimento della sospensione anteriore sinistra; un duro colpo per la Volkswagen che con l’assenza di Sebastien Loeb poteva avviarsi verso una vittoria schiacciante ed alla certezza matematica dei titolo piloti, complici le grandi doti del francese di Gap sugli asfalti tedeschi.

Tutto in mano a Jari-Matti Latvala dunque, che con la seconda Polo WRC sta guidando la classifica pressato dal belga Thierry Neuville, giunto quasi ad un bivio: attaccare a fondo o aspettare, conoscendolo, che sia l’arrembante JML a fare tutto da solo incappando magari in qualche errore; per il bene della gara teutonica nessuno si augura questo ma gli strateghi di M-Sport iniziano a fare due conti.

Terzo posto per Dani Sordo che nelle interviste pre-gara aveva dichiarato di essere pronto alla vittoria e di cercare di agguantarla con qualsiasi mezzo; a seguire Mikko Hirvonen su Citroen e Mads Ostberg su Ford. Sesto posto per Martin Prokop con Ernst e settimo per l’altra Ford Fiesta di Nasser Al-Attiyah con il nostro Bernacchini; Robert Kubica comanda la classifica in WRC-2 seguito a soli otto secondi dal gallese Evans su Fiesta R5. Chiude la top ten Kosciuszko su Ford Fiesta.