Italia Sardegna – Day1 : Latvala conduce davanti ad Ogier ed Ostberg, disastro Hyundai

Una prima frazione di gara movimentata ha caratterizzato l’undicesima edizione del Rally Italia Sardegna valida come sesta tappa del Campionato Mondiale Rally duemilaquattordici. Dopo il prologo nella serata di ieri a Cagliari, che ben poco ha pesato sulla classifiche, la giornata odierna si è aperta con l’avvio incoraggiante delle due Hyundai I20 WRC di Thierry Neuville e Juho Hanninen rispettivamente primo e secondo lungo i diciannove chilometri della seconda speciale di Terranova Nord; prestazione bissata nel terzo crono con le due compatte coreane a fare l’andatura seguite dalle due Ford Fiesta di Kubica ed Evans mentre la vettura gemella di Mikko Hirvonen veniva avvolta dalle fiamme a causa di un surriscaldamento, il duo finnico non ha potuto fare altro che osservare impotente la loro vettura andare distrutta.

Scambio di posizioni in casa Hyundai nella quarta prova, dove Neuville raggiunge e supera Juho Hanninen dimostrando comunque un passo eccellente sugli sterrati italiani, un positivo Prokop, Mads Ostberg ed il britannico Elfyn Evans completano la top five provvisoria.

Prova Speciale Numero 5, Loelle, ventisette chilometri di sterrato che stravolgono la classifica: entrambe le Hyundai I20 WRC, sino a quel momento galvanizzate da un avvio in grande stile, escono di scena; Juho Hanninen è protagonista di una violenta uscita di strada mentre la vettura di Thierry Neuville è costretta a fermarsi due volte nel corso della speciale per un problema tecnico, ventitre i minuti persi dal belga. La debacle coreana permette così a Jari-Matti Latvala di portarsi in vetta e di rientrare nel parco assistenza di Alghero da leader davanti alla Citroen DS3 WRC di Ostberg ed alla Fiesta di Prokop.

Nel secondo giro di prove speciali Latvala incrementa il vantaggio sugli inseguitori ed insieme al compagno di squadra Ogier, rigenerato dopo un avvio in sordina, intavola un interessante confronto tra le due Polo WRC davanti ad un sempre regolare Ostberg.

La prima giornata si chiude quindi con le due berlinette tedesche ai primi due posti seguite dalla Citroen di Ostberg, quarto è il norvegese Andreas Mikkelsen seguito dal polacco Robert Kubica. Sesta posizione per Elfyn Evans davanti alle due Fiesta di Prokop, scivolato inevitabilmente indietro, e di Henning Solberg. Nono posto e primo in WRC2 per Al-Rajhi seguito dalla vettura gemella di Nasser Al-Attiyah con il nostro Giovanni Bernacchini alle note.