Janner Rally – Dopo PS14 : Pech e Kubica divisi da soli otto secondi, terzo Baumschlager

Palpitante la sfida al vertice nel primo appuntamento del Campionato Europeo Rally 2014 in corso sulle insidiose speciali dello Janner Rally, nell’Austria settentrionale; dopo la parentesi di Raimund Baumschlager lungo la prima frazione di gara, tutti gli appassionati accorsi nella regione dello Muhlviertel stanno vivendo l’appassionante confronto tra Vaclav Pech su Mini RRC ed il polacco Robert Kubica su Ford Fiesta.

Alla fine del quattordicesimo tratto cronometrato è il ceco ad avere la meglio, mantenendo dietro l’avversario con un margine di soli otto secondi, non certo una garanzia considerate le quattro speciali rimanenti; nonostante l’assenza di alcuni protagonisti delle scorse edizioni, quali Kopecky, Bouffier e Delecour, la gara austriaca è riuscita ancora una volta a calamitare l’attenzione degli appassionati ottenendo nuovamente riscontri positivi. Terzo, sperando in un passo falso dei due litiganti è Baumschlager su Skoda che a causa alcuni problemi tecnici ad alternatore, cambio ed un paio di penalità ha dovuto cedere la leadership prima a Pech e poi a Kubica, quest’ultima riconquistata dal ceco della Mini nella seconda giornata.

Beppo Harrach, da sempre autore di grandi prestazioni nella gara di casa occupa la quarta piazza superando proprio nel crono quattordici la Fabia Super2000 di Jaromir Tarabus e Trunkat. Continua intanto, senza troppi scossoni, la marcia di Andreas Aigner al debutto sulla Peugeot 207 Super2000 dello Stohl Racing precedendo la Ford Fiesta di Odlozilik e l’altra berlinetta del leone di Consani.

Chiude la top ten mantenendo la seconda piazza tra le vetture di produzione dopo il ritiro di Cerny per guasto, Hermann Neubauer affiancato da Ettel su Subaru Impreza R4.

Per quanto riguarda la bandiera italiana, l’unico equipaggio di casa nostra iscritto alla gara valida per l’ERC ovvero quello formato da Francesco ed Alberto Montagna su Citroen C2 R2 occupa attualmente la ventottesima posizione assoluta e la nona tra le vetture a due ruote motrici.