Messico – Dopo PS10 : Ogier mantiene il comando, ma Ostberg…

Il terzo appuntamento del Campionato Mondiale Rally si è aperto sotto il segno della Volkswagen Polo di Sebastien Ogier che dopo le prime dieci speciali conduce con un discreto vantaggio sugli inseguitori, anche se il primo di questi, Mads Ostberg sembra non essere molto d’accordo, riuscendo, seppur di poco, ad accorciare prova dopo prova il distacco.

Lasciato il centro di Leon, teatro delle due superspeciali d’apertura si è passati a qualcosa di più serio con le ripetizioni di prove ormai storiche per la gara messicana come la “El Cubilete” e la inedita “El Chocolate” di trenta chilometri circa. Lungo le pietraie sudamericane Ogier ha preso il comando delle operazioni e di conseguenza ha tentato la fuga, allungando sul resto del gruppo, terminando però il decimo tratto cronometrato con soli diciotto secondi di vantaggio su un sempre più convincente Mads Ostberg; il norvegese fino ad ora è riuscito a mantenersi sempre nelle parti alte della classifica senza incappare in grossolani errori come Jari Matti Latvala, desideroso di dimostrare alla Volkswagen il proprio valore sulle strade bianche ma autore di un’uscita di strada nella prima vera prova speciale, ovvero la terza in programma.

Agguanta proprio sulla PS10 il terzo posto provvisorio Thierry Neuville, il quale acquista sempre più feeling con lo sterrato riuscendo a scalvare Mikko Hirvonen. Quinto è Dani Sordo su Citroen con un distacco di quasi due minuti precendendo le due Ford Fiesta WRC di Al-Attiyah e Block. Ottava la rivelazione messicana Benito Guerra, apparso subito veloce al debutto sulla Citroen DS3 WRC dopo svariate gare a bordo di una Mitsubishi di Gruppo N ed un titolo produzione la scorsa stagione. Martin Prokop su Ford termina nono tenendo a distanza la Mini del polacco Kosciuszko. Nel WRC-2 continua la cavalcata vincente del qatariota Al-Kuwari su Ford Fiesta RRC.

Classifica dopo la PS10 :

1) Ogier – Ingrassia / 1:31:39.1
2) Ostberg – Andersson / +18″2
3) Neuville – Gilsoul / +31″8
4) Hirvonen – Lehtinen / +34″7
5) Sordo – Del Barrio / +1’42.2
6) Al-Attiyah – Bernacchini / +2’23.3
7) Block – Gelsomino / +3’28.9
8) Guerra – Rozada / +4’28.8
9) Prokop – Ernst / +4’46.4
10) Kosciuszko – Szczepaniak / +5’54.5

[follow id=”M_Cantarella” ]