MonteCarlo – Day 1 : Bouffier leader seguito da Meeke e Kubica, dèbacle Hyundai

Sono bastate sei prove speciali per rendere incredibilmente incerto il Rally di Monte-Carlo, primo appuntamento del Mondiale Rally 2014 e da sempre un terno al lotto per uomini e mezzi. Giornata d’apertura caratterizzata dalle condizioni meteo avverse e tipiche di questa gara con parti ghiacciate alternate a neve ed asfalto bagnato che hanno reso fondamentale una corretta scelta di gomme.

Bryan Bouffier, vincitore tre edizioni orsono della gara monegasca occupa attualmente la prima posizione su Ford Fiesta, seguito a trentotto secondi dal britannico Kris Meeke su Citroen DS3 WRC; terzo posto per il sorprendente Robert Kubica, apparso in forma nelle innevate speciali della Francia meridionale ed autore del miglior tempo nei primi due crono.

Sebastien Ogier, Campione del Mondo in carica e gran conoscitore del Monte dopo un avvio promettente scivola al quarto posto a causa dell’ingrato compito di spazzaneve, transitando per primo sulle prove; a circa mezzo minuto da francese chiude Mads Ostberg sulla seconda Citroen attardato da un errore nella speciale d’apertura.

Sesto è il giovane gallese Elfyn Evans, primo dei piloti del team M-Sport, seguito a sua volta da un Latvala in rimonta e da un Hirvonen in carenza di feeling al ritorno sulla Fiesta WRC. Termina al nono posto un Mikkelsen piuttosto conservativo tenendo a bada la Ford Fiesta Super2000 dello svizzero Olivier Burri.  Nella pattuglia del WRC2 è l’ucraino Yuri Protasov, a primeggiare a bordo di una Ford Fiesta R5.

Ma uno dei colpi di scena principali della giornata è stato sicuramente il disastro del team Hyundai; perso Neuville, già fuori per un incidente nella prima PS, la squadra coreana ha dovuto arrendersi constatando la rottura dell’alternatore sulla vettura gemella di Dani Sordo lungo il trasferimento verso la quinta speciale. Da segnalare inoltre i ritiri di Delecour e Prokop, entrambi su Fiesta WRC ed entrambi fermi nella PS1, il primo per una toccata e il secondo per la rottura dell’alternatore.